Perugia tra sei mesi navigherà ad 1 Giga. Il 50% del territorio già cablato VIDEO

Il governo nazionale calcola che la sua diffusione in tutta l’Italia porterà un aumento del prodotto interno lordo (Pil) pari a 2 miliardi di euro all’anno.

Perugia tra sei mesi navigherà ad 1 Giga. Il 50% del territorio già cablato

Perugia  insieme a Cagliari, Venezia, Bari e Catania è una delle città scelte da Enel, per avviare il progetto Banda Ultra Larga cioè la posa di fibra ottica di ultima generazione in tutta Italia e  navigare in Internet alla velocità di 1 Gbps sia in download che in upload.
In una conferenza stampa  l’Assessore Francesco Calabrese, a sei mesi dall’inizio del cablaggio, ha voluto per fare il punto della situazione.

“In questa partita – ha sottolineato Calabrese – c’è una sfida nella sfida: Enel Open Fibre consentirà di procedere nel giro di 12 mesi (termine previsto per la fine dei lavori è la primavera 2017, ossia maggio-giugno) all’infrastrutturazione ed al cablaggio integrali dell’intera città, cosa che non eguali in Italia. I lavori stanno procedendo con grande speditezza, anche in virtù della straordinaria efficienza che gli uffici comunali stanno garantendo, essendosi attivati in tal senso fin dall’inizio”.

I quartieri di Fontivegge, Madonna Alta, Ferro di Cavallo, Perugia centro e ancora via della Pallotta, Via dei Filosofi per scendere a Prepo e arrivare in via Settevalli sono già stati oggetto di lavori e di posa in opera della fibra. Circa un  50% del territorio è già cablato con una nuova tecnologia che vede l’incisione sull’asfalto, la posa della fibra e la chiusura del manto stradale tutto in un giorno con conseguenti ripristini che, in alcuni casi, risultano essere provvisori ma che, come dichiara l’Assessore Calabrese,  saranno oggetto di interventi definitivi.


Umbria Journal TVIl Tg a portata di click

Entrando nel merito dell’iniziativa, Calabrese ha confermato che cablare una città non significa solo passare la fibra e realizzare le dorsali, ma anche realizzare le cosiddette “verticali” negli edifici privati per portare l’infrastruttura digitale fino a casa all’utente.
Questo ultimo tratto di lavori – ha precisato l’assessore – va oltre le competenze dell’Amministrazione comunale, coinvolgendo in particolare le proprietà private (individuali e condominiali) e proprio per coordinare al meglio questa ultima fase del progetto  il Comune di Perugia ed Enel Open Fiber hanno organizzato un incontro mercoledì 23 novembre alle 17.30 presso la Sala Sant’Anna di viale Roma con gli amministratori di condomini per spiegare il progetto e fornire tutte le informazioni del caso.
In sintesi il progetto Perugia Ultradigitale con connessione internet ad 1 Giga permetterà alla città di Perugia di :
• essere competitiva per tutta una serie di servizi come videochiamate, teleconferenze, telelavoro, telemedicina
• crescere nei settori economici, dell’innovazione, in posti di lavoro e start up
• attuare una vera informatizzazione dei rapporti fra cittadini e pubblica amministrazione, fra studenti, scuole e università
• aumenterà  la produttività e la competitività delle aziende che ne dispongono rispetto alle imprese con connessione lenta
Il governo nazionale calcola che la sua diffusione in tutta l’Italia porterà un aumento del prodotto interno lordo (Pil) pari a 2 miliardi di euro all’anno.

Per informazioni   enelopenfiber@pec.enel.it  v.zizzari@comune.perugia.it  Numeri uffici comunali 075.5774014 – 075 5774015.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*