Perugia, MoVimento 5 Stelle, a proposito dei mezzi pubblici?

Noto ortopedico investito da autobus, in prognosi riservata

da MoVimento 5 Stelle Perugia
Sono ormai anni che il MoVimento 5 Stelle Perugia denuncia quella che appare una manutenzione non adeguata dei mezzi pubblici, la quale rischia di compromettere il fine primario di qualsiasi servizio pubblico: la sicurezza delle persone.

Da diverso tempo veniamo informati di frequenti rotture dei mezzi di UM con disservizi che si cadenzano pressoché quotidianamente.Rotture improvvise dei mezzi e sistematici ritardi con conseguenze assolutamente spiacevoli per utenti ed automobilisti.

La settimana scorsa BusItalia si è auto celebrata, alla presenza della governatrice uscente Marini, dell’Assessore Rometti e della dirigenza di Bus Italia,: un incontro pubblico volto a sbandierare i risultati e le prospettive della neonata società che forse gestirà il TPL in Umbria (deve vincere la gara prevista subito dopo l’approvazione del piano trasporti), dichiarando un utile al 31/12/2014 di circa 161.000 euro.

Ma a discapito di chi? Forse della manutenzione e della sicurezza dei mezzi?
Di fatto, da quando vi è stata l’acquisizione da parte di Bus Italia della società UM Esercizio nulla sembra cambiato, sul piano dei servizi e della sicurezza, anzi, registriamo un aumento delle lamentele da parte degli utenti e cosa ancora più grave, lamentele del personale di UM che denuncia lo stato precario dei mezzi, per manutenzione e pulizia degli stessi, tra l’altro, più volte comparse su quotidiani locali e media.

Ci viene ancora segnalato, che solo pochi giorni fa un mezzo in panne ha tamponato un automobilista per asseriti problemi relativi all’impianto frenante (mancata manutenzione o collaudi non troppo accurati?), sinistro che, per pura fortuna o magari buona perizia del conducente, si è risolto con danni ai mezzi e leggere contusioni per il conducente dell’auto coinvolta.

La sicurezza dei lavoratori e dei cittadini non può essere considerata di secondaria importanza, ma dovrebbe essere una priorità per l’Azienda e per l’Amministrazione.

Il MoVimento 5 Stelle non smetterà di denunciare disservizi, grazie ai suoi portavoce eletti nei consigli comunali della Regione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*