Perugia, l’Umbria agricola scommette sui giovani

umbria-agricolaPERUGIA – Confronto di grande interesse quello che si è realizzato ieri a Perugia in occasione dell’assemblea elettiva regionale dell’Agia, l’associazione dei giovani imprenditori agricoli aderenti alla Cia, i cui lavori sono stati coordinati dal presidente della Cia dell’Umbria, Domenico Brugnoni.

La presidente di Agia Umbria, Clelia Cini, nella sua relazione introduttiva ha esposto con grande chiarezza le proposte per superare, anche nella nostra regione, gli ostacoli burocratici che ancora impediscono il pieno dispiegamento di tutte le potenzialità delle imprese agricole condotte dai giovani. “Potenzialità – ha detto Clelia Cini – che il sistema creditizio continua a sottovalutare dimostrando in maniera miope di non saper scommettere sul futuro.” In particolare l’attenzione degli agricoltori “under 40” si è focalizzata sulle proposte per implementare le misure dei Piani di sviluppo rurale 2014-2020 destinate a sostenere le loro attività imprenditoriali; su questa tematica ha svolto un’interessante relazione Leonardo Laureti, membro della Giunta regionale Cia.

Laureti ha dapprima analizzato le statistiche riguardanti la presenza di giovani agricoltori in Europa e in Umbria; ha, quindi, rimarcato la debole incidenza delle risorse messe a disposizione dalla Regione (quartultima in Italia) per il primo insediamento di circa 500 “under 40” in agricoltura, dei quali il 44 per cento donne, nel periodo 2007-’13. Infine Laureti ha illustrato alcune proposte per migliorare il sistema di aiuti ai giovani agricoltori nella programmazione 2014-’20. Nel corso del dibattito sono intervenuti, tra gli altri, Elisabetta Savarese, Flaminia Ventura e Elena Angela Peta per la Rete rurale nazionale e Brunello Castellani, amministratore unico di Centralcom, che ha illustrato le realizzazioni ed i progetti messi in campo dalla Regione Umbria per una capillare diffusione di internet veloce su tutto il territorio.

L’impegno della Regione Umbria per far sì che il prossimo Piano di sviluppo rurale possa corrispondere in pieno alle esigenze manifestate in tante circostanze dai giovani agricoltori è stato assicurato, nel suo intervento, dall’assessore regionale all’Agricoltura, Fernanda Cecchini. In conclusione l’assemblea ha proceduto all’elezione degli organi statutari; Clelia Cini, agronoma e giovane imprenditrice agricola di Piegaro, è stata confermata nella carica di presidente regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*