PERUGIA, ACCORDO DA 4 MILIONI DI EURO A SOSTEGNO DELLA PICCOLA IMPRESA‏

foto 12(umbriajournal.com) PERUGIA – Casse di Risparmio dell’Umbria, banca del Gruppo Intesa Sanpaolo, e Fidimpresa Umbria, il Confidi di CNA, hanno sottoscritto un accordo che garantirà nuove risorse alle piccole e medie imprese della regione in un momento in cui le preoccupazioni delle aziende per la situazione economica e per le prospettive della propria attività sono ancora elevate.

Grazie all’accordo, le imprese socie del Confidi potranno avere accesso agevolato a nuove linee di credito grazie alle garanzie di Fidimpresa. L’accordo prevede infatti lo stanziamento da parte di Casse di Risparmio dell’Umbria di un plafond complessivo di 4 milioni di euro destinato a finanziare l’operatività ordinaria delle imprese umbre associate a Fidimpresa con linee di credito a breve fino a 18 mesi e investimenti a medio-lungo termine in un’ottica di crescita e miglioramento della struttura finanziaria e patrimoniale delle aziende. I finanziamenti concessi dalla banca saranno assistiti dalla garanzia di Confidi, per il 50% dell’importo finanziato.

“Con questa iniziativa Casse di risparmio dell’Umbria dimostra di voler restare a fianco delle imprese umbre in un momento congiunturale ancora delicato, dichiara Vanni Bovi, direttore generale Casse di Risparmio dell’Umbria. Anzi, attraverso l’accordo con Fidimpresa abbiamo aggiunto un ulteriore tassello alla nostra strategia di sostegno creditizio e di collaborazione con gli enti e i consorzi locali. E’ un segnale importante, soprattutto per quelle imprese che temono di essere lasciate sole. Sappiamo bene – ha concluso – quanto le aziende di questo territorio siano determinanti per la crescita e l’occupazione: alle imprese pronte a competere e a investire Casse di Risparmio dell’Umbria non farà mai mancare le risorse necessarie”.

“Come confidi da sempre orientato al target della piccola e micro impresa – ha affermato Giancarlo Cardinali, presidente di Fidimpresa Umbria – grazie al forte radicamento territoriale possiamo contribuire al miglioramento della complessa relazione tra azienda e banca. La nostra competenza, testimoniata anche dall’autorizzazione alla certificazione del merito di credito da parte del Fondo Centrale di Garanzia, accredita ulteriormente la nostra struttura e crea valore nell’accesso al credito per l’impresa socia“.

All’incontro era presente anche il direttore di Cna Umbria, che ha sottolineato come la firma della convenzione testimoni un duplice riconoscimento: quello della insostituibilità del ruolo e della funzione dei confidi nel rapporto banca-impresa diffusa e un segnale di fiducia nella ripresa da parte di Casse di Risparmio dell’Umbria, che vuole continuare a stare vicino a questa realtà economico-produttiva, riconoscendo nelle associazioni di categoria e nei loro strumenti una naturale partnership per migliorare il servizio reso alle imprese.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*