PAC 2000A CONAD HA INAUGURATO IL CENTRO COMMERCIALE “LE CAVE” AD ASSISI

Da sx in primo piano, Angelo Spinosa, Domenico De Marinis, Claudio Ricci, Danilo Toppetti, Vitaliano Gaggi
Da sx in primo piano, Angelo Spinosa, Domenico De Marinis, Claudio Ricci, Danilo Toppetti, Vitaliano Gaggi
Da sx in primo piano, Angelo Spinosa, Domenico De Marinis, Claudio Ricci, Danilo Toppetti, Vitaliano Gaggi

(umbriajournal.com) – by Avi News ASSISI – Otto negozi, 3.500 metri quadrati di superficie commerciale e circa 80 occupati. Si presenta con questi numeri il centro commerciale “Le cave”, inaugurato mercoledì 10 luglio, a Santa Maria degli Angeli ad Assisi. Una struttura di proprietà di Gespac, società appartenente al gruppo PAC 2000A Conad, con al suo interno, tra le attività, anche un superstore Conad che conta 43 occupati, 12 dei quali di nuova assunzione. Al taglio del nastro c’erano Angelo Spinosa e Valerio Conti, rispettivamente vicepresidente e direttore di Gespac, Vitaliano Gaggi, Danilo Toppetti e Enrico Angelini, rispettivamente vicepresidente, direttore generale e responsabile gallerie di PAC 2000A Conad. Presenti, tra gli altri, anche Claudio Ricci e Moreno Fortini, rispettivamente sindaco e assessore all’urbanistica del Comune di Assisi, e Domenico De Marinis, assessore alle attività produttive della Provincia di Perugia. “Questo centro commerciale presenta una struttura integrata – ha detto Angelini –, con operatori umbri e marchi di livello nazionale, realtà che stanno dando un contributo allo sviluppo del territorio.

Questa apertura è stata una scelta strategica per dare nuovo impulso all’economia locale. Nel cantiere hanno, infatti, lavorato alcune centinaia di persone che si aggiugono agli attuali occupati del centro”. Gli altri negozi, la gioielleria Bartoccini, l’erboristeria Isola verde, l’ottica Dragoni, la bigiotteria Fanatikerie, un punto vendita Original marines, il bar Butterfly, a cui si aggiungerà, a breve, una nuova attività, danno occupazione a 25 persone, alle quali si affiancano circa 10 addetti ai servizi. Nella galleria, poi, i 1.450 metri quadrati di vendita del superstore Conad, costruito, come anche il centro commerciale, con accorgimenti per il risparmio energetico. “Tra le novità del superstore – ha detto Valerio Conti –, che, con una suddivisione moderna, dedica particolare spazio ai settori di fresco e freschissimo, oltre che al non food, anche il ‘cash management’, sistema di pagamento che accorcia i tempi ed elimina lo scambio di contante attraverso il diretto collegamento a un caveau centrale”. “Continuiamo il percorso intrapreso tanti anni fa – ha aggiunto Toppetti –, il processo di crescita in Umbria, regione in cui, a fronte di tanti che vanno via, noi in controtendenza continuiamo a investire. In questa struttura, in particolare, abbiamo assunto e scommesso su un gruppo di giovani, quindi guardiamo al futuro e diamo risposte anche a livello occupazionale”.

“La Gespac – ha spiegato Spinosa – è una società composta da soci di PAC 2000A che operano in Umbria, ma anche in Lazio, Campania e Calabria, oggi conta circa 400 dipendenti e interviene, per la maggior parte dei casi, nella gestione di posizioni in cui sono richiesti investimenti importanti. Quest’ultima scelta ad Assisi, in una situazione di mercato in cui anche il consumo alimentare è in calo, è una bella scommessa in cui pure dimostreremo la forza di Conad, quella cioè della presenza fisica, in ogni punto vendita, del socio che non delega e fa parte delle attività che gestisce”. “Questo progetto – ha concluso il sindaco Ricci – include una più generale riqualificazione urbana di un’area di circa 12 ettari di cui il 50 per cento sono spazi verdi, percorsi pedonaili e parcheggi. Sono previste, poi, attività commerciali come quella che inauguriamo oggi, a cui si aggiungeranno, in futuro, servizi tra cui l’asilo comunale e una farmacia”.

L’area de “Le cave”, che si prepara ad includere anche un cinema multisala, infine, ospita 8mila metri quadrati, adibiti a parcheggi disposti su tre piani, uno a livello strada e due interrati.

 

Carla Adamo

 

 

 

Maria Galeone

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*