Omcl Foligno, Uiltrasporti Umbria: prospettive positive per il futuro

(umbriajournal.com) by Avi News PERUGIA – “Esprimiamo soddisfazione per quanto prospettato dalla dirigenza delle Officine manutenzione ciclica locomotive di Foligno e dalle alte cariche di Trenitalia che hanno previsto un futuro impegnativo per l’impianto folignate. Le Omcl di Foligno fanno infatti parte di un piano di manutenzione nazionale programmato e straordinario su circa 600 locomotive E464, anche per eventuali revamping futuri”. È il commento che arriva dalla segreteria regionale di Uiltrasporti Umbria a margine dell’incontro che si è tenuto a Foligno sul futuro delle Omcl all’interno del gruppo Ferrovie dello Stato. Iniziativa a cui sono intervenuti Antonio Bernardini, responsabile delle officine folignati, Vincenzo Soprano e Marco Caposciutti, rispettivamente amministratore delegato e responsabile della direzione tecnica di Trenitalia, Nando Mismetti, sindaco di Foligno, Silvano Rometti, assessore ai trasporti della Regione Umbria, e il viceministro dei trasporti Riccardo Nencini. “L’iniziativa è stata positiva – proseguono da Uiltrasporti regionale – e la presenza di un importante rappresentante del Governo testimonia la volontà di quest’ultimo. Le prospettive lasciano pensare che a breve arriveranno per le Omcl di Foligno e per tutto il comprensorio folignate un numero di assunzioni tali da garantire un turnover di personale e stabilità nei livelli occupazionali odierni. Ciò permetterà che a Foligno continui a essere riconosciuta la nomina centenaria di ‘Città ferroviaria’”. “Sarebbe – commentano ancora dal sindacato – una vera e propria boccata di ossigeno per tutti quei ragazzi e giovani folignati che tanto si sono impegnati negli studi per crearsi una professione durevole nel tempo e un futuro”.

Durante l’iniziativa l’assessore Rometti ha anche illustrato i contenuti strategici del futuro Piano regionale dei trasporti e della mobilità per l’Umbria. “Una riforma importante – affermano da Uiltrasporti Umbria – tesa ad avvicinare la nostra regione all’Europa attraverso la sistemazione delle infrastrutture esistenti, la progettazione e l’ultimazione di nuove opere. Molto interessante sarà il nuovo sistema del Trasporto pubblico locale. Il piano prevede la razionalizzazione e l’efficientamento del servizio offerto: da quello ferroviario, con l’Alta velocità, a quello su gomma e del trasporto aereo, con l’aeroporto San Francesco d’Assisi che ha ricevuto la licenza di ‘scalo nazionale’ e che dovrà strutturasi per attirare nuovi voli e passeggeri al fine di mantenere tale riconoscimento. Scommessa importante, ma non irraggiungibile”.

“Ulltrasporti umbra – concludono dalla segreteria regionale – non mancherà di monitorare che si possano raggiungere tutti gli obiettivi tesi al miglioramento dei servizi di trasporto, affinché possa essere sempre più garantita la mobilità dei cittadini, come dice la nostra Costituzione, e, al tempo stesso, siano rispettati i diritti al lavoro e dei lavoratori”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*