Nuove strategie contro lo spreco di cibo: delegazione umbra ad Expo 2015 per il Forum europeo sul tema

11145886_1629515900638440_731619971285888293_oUna delegazione umbra di 6 Comuni e 8 istituti scolastici è in partenza per Expo Milano 2015. Destinazione il 1° Forum Europeo dei Giovani e degli Enti Locali contro lo spreco alimentare e per il diritto globale al cibo. Il 21 e il 22 ottobre, infatti, si terrà la due giorni dedicata ai temi del cibo e della lotta allo spreco, che vedrà la realizzazione della Carta europea conto lo spreco alimentare. Un documento politico programmatico di interesse sovranazionale che sarà elaborato attraverso un processo partecipato che coinvolge in primis le giovani generazioni e i rappresentanti istituzionali. La partecipazione dei Comuni umbri all’appuntamento milanese, infatti, sarà diretta all’elaborazione di strategie e azioni concrete da applicare sui propri territori di riferimento. L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle attività del Progetto “Don’t waste our future!” sull’educazione contro lo spreco alimentare, finanziato dall’Unione Europea e coordinato da Felcos Umbria in collaborazione con il Comune di Foligno e altri 9 partner di 7 paesi Europei, e che vede il patrocinio della Regione Umbria e dell’ANCI Umbria. Il Meeting degli Enti locali, al quale parteciperanno le Amministrazioni umbre, sarà occasione di dibattito e di scambio di esperienze tra le Autorità Locali europee al fine di individuare strategie e pratiche comuni per orientare le politiche locali e nazionali contro lo spreco alimentare e promuovere azioni concrete nei rispettivi territori. In particolare, sulle pratiche utilizzate nell’intera filiera agro-alimentare fino ai comportamenti dei consumatori. Le azioni prevedono anche una campagna di comunicazione contro lo spreco alimentare da realizzare nelle scuole coinvolte. I protagonisti umbri: sono 6 i Comuni (Perugia, Terni, Foligno, Todi, Città di Castello e Orvieto) e 8 gli istituti scolastici coinvolti nel progetto (Liceo Classico F. Frezzi-Beata Angela di Foligno, l’Istituto Istruzione Superiore Orfini di Foligno, l’associazione CNOS FAP di Foligno, l’Istituto di Istruzione Superiore Ciuffelli-Einaudi di Todi, l’Istituto Istruzione Superiore Professionale e Tecnico-Commerciale “A.Casagrande”-“F.Cesi” di Terni, l’Istituto Istruzione Superiore Polo Tecnico “Franchetti-Salviani” di Città di Castello, l’Istituto Tecnico Tecnologico Statale “Alessandro Volta” di Perugia; l’Istituto d’Istruzione Superiore Artistica Classica Professionale di Orvieto). Il progetto “DON’T WASTE OUR FUTURE” è promosso da FELCOS Umbria in collaborazione con 10 partner di sette diversi paesi europei (Italia, Belgio, Spagna, Portogallo, Cipro, Regno Unito e Francia), ed ha l’obiettivo di migliorare la comprensione critica, la responsabilità e il protagonismo dei giovani cittadini e degli enti locali europei in relazione allo spreco alimentare e al diritto al cibo e sul ruolo che essi possono svolgere riguardo tali tematiche. Per realizzare tale obiettivo, il progetto agisce su due piani tra loro complementari: da un lato realizza attività didattiche con le scuole secondarie e primarie dei sette paesi europei coinvolti sul tema dello spreco alimentare, del consumo consapevole e del rapporto con il diritto globale al cibo, al fine di renderli consumatori responsabili e futuri agenti di cambiamento. Dall’altro promuove un percorso di sensibilizzazione e scambio di buone pratiche con gli Enti Locali e con gli altri attori pubblici, privati e associativi dei territori coinvolti per la promozione di azioni concrete per la riduzione dello spreco. Nello specifico, l’azione educativa coinvolge 40 scuole secondarie e circa 1400 studenti dei sette paesi europei, e in Umbria sono stati coinvolti 200 studenti di 8 scuole secondarie e 250 studenti di 10 scuole primarie.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*