Misure senza contatto, al Tucep XXIII Convegno nazionale Aivela

Al Tucep XXIII convegno Aivela

(umbriajournal.com) – by Avi News PERUGIA – Si è tenuta a Perugia, al Centro congressi Capitini, sede del Tucep, la 23esima edizione del convegno nazionale di Aivela, l’Associazione italiana di velocimetria laser e diagnostica non invasiva. L’evento, organizzato dall’associazione in collaborazione con il Dipartimento di ingegneria industriale dell’Università degli Studi di Perugia e lo stesso Tucep (Tiber Umbria comett education programme), ha visto la partecipazione di ingegneri, professori e giovani ricercatori operanti in vari ambiti delle misure senza contatto che ricoprono una parte sempre più rilevante nel settore industriale come anche in quello della ricerca e che, grazie alla loro versatilità, trovano applicazione nei campi più disparati, dalla meccanica alla termodinamica, dalla biomedicina all’architettura.

I relatori sono arrivati da tutta Italia per discutere le loro ricerche, quelle già concluse e con risultati ben definiti, ma anche quelle in corso di avanzamento, per le quali hanno potuto avere il parere di colleghi esperti nel settore. I lavori presentati hanno prestato particolare attenzione alle tecniche ottiche, tra le quali la Vibrometria laser doppler (Ldv), l’Anemometria laser doppler (Lda), la Velocimetria a immagini di particelle (Piv), le tecniche olografiche e la shearografia, ma anche ad altri metodi di misura senza contatto, quali la Correlazione digitale di immagini (Dic), la fotoelasticità, la termografia e le tecniche acustiche. Come per le precedenti edizioni dell’evento, anche quest’anno, in concomitanza con il convegno, è stata allestita un’esposizione “per permettere ai maggiori produttori mondiali di sistemi per la misura senza contatto – hanno spiegato dal Tucep – di portare i propri prodotti direttamente all’attenzione di un pubblico esperto e qualificato. Tra gli obiettivi dell’evento, infatti, c’è quello di creare un filo diretto tra produttori di strumentazione per le misure senza contatto e utilizzatori finali di tali apparecchiature, facendo del convegno anche un importante palcoscenico per l’innovazione tecnologica”.

Hanno partecipato all’iniziativa la Danetech Srl, la Fluxoptica Srl e la Luchisnger – Sensori e Strumenti. L’incontro si è concluso con la cerimonia di assegnazione del premio di laurea intitolato alla memoria del professor Giulio Guj, socio fondatore di Aivela scomparso nel 2007. Ad aggiudicarsi la terza edizione del premio, istituito nel 2009 con il contributo dell’Insean (Istituto nazionale per studi ed esperienze di architettura navale vasca navale), allo scopo di premiare la migliore tesi di laurea specialistica nell’ambito delle tecniche di misura di interesse dell’associazione, è stato Eugenio Canciani, neodottore in ingegneria del Politecnico di Milano, per la tesi dal titolo ‘Algorithms for point Cloud Elaboration and 3D Reconstruction of Yacht Sails During Navigation’.

Il prossimo appuntamento con l’Aivela è ad Ancona dal 28 giugno al primo luglio 2016 per la 12esima edizione della Conferenza internazionale dedicata alle misure di vibrazione, la 12th ‘International conference on vibration measurements by Laser and noncontact techniques’ (www.aivela.org), evento grazie al quale l’associazione si è affermata quale riferimento mondiale e internazionale per le tecniche di punta nel settore dell’utilizzo di metodi di misura senza contatto delle caratteristiche dinamiche di corpi e sistemi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*