Lo sbaracco, il saldo dei saldi, torna a Perugia il 26 e il 27 febbraio

La presentazione ufficiale della due giorni di saldi si è tenuta questa mattina in Piazza IV Novembre

Lo sbaracco, il saldo dei saldi, torna a Perugia il 26 e il 27 febbraio

Lo sbaracco, il saldo dei saldi, torna a Perugia il 26 e il 27 febbraio

Lo Sbaracco in versione invernale torna in centro e raddoppia. Si terrà infatti nelle due giornate di Venerdì 26 e Sabato 27 febbraio, dalle 10 alle 20. Promosso dal Consorzio Perugia in Centro e patrocinato dal Comune di Perugia, lo Sbaracco, il saldo dei saldi, coinvolgerà oltre 80 attività del centro storico, sia nei negozi che negli appositi banchi che ormai caratterizzano l’iniziativa.
La presentazione ufficiale della due giorni di saldi si è tenuta questa mattina in Piazza IV Novembre, alla presenza dell’assessore al Commercio, Artigianato e Mobilità del Comune Cristiana Casaioli, di Sergio Mercuri, Presidente del Consorzio Perugia in Centro, che ha organizzato l’iniziativa, del tesoriere del consorzio Teodoro Amelia e di Giuseppe Capaccioni, Presidente della Consulta del Centro storico.

“Sono sempre di più i negozi che aderiscono allo Sbaracco –ha detto con soddisfazione l’Assessore Casaioli- perché è un’iniziativa di successo, con un pubblico di volta in volta crescente.” A questo successo contribuiscono anche le tariffe agevolate sia del Minimetrò, che per l’occasione avrà un biglietto Speciale Sbaracco a 1,00 euro (corsa singola) anziché a 1,50, che dei parcheggi Sipa a 5,70 euro per il giornaliero (orario 10,00/20,00 in tutti i parcheggi tranne il Mercato Coperto).

A tale proposito l’assessore Casaioli, prendendo spunto dallo Sbaracco, ha aggiunto che “come già emerso ieri in Consiglio comunale, stiamo lavorando con Minimetrò per avere biglietti a tariffa agevolata in occasioni sempre più frequenti, visto che le sperimentazioni effettuate finora hanno ottenuto buoni risultati. Anche sul lato dei parcheggi –ha spiegato- ci stiamo muovendo con Sipa per rivedere il piano della sosta, sia sul versante costi, con una speciale scontistica per i residenti, i lavoratori e in particolari fasce orarie, che su quello dei punti di sosta, in modo da avere una città più ordinata”.

Giuseppe Capaccioni ha definito lo Sbaracco “la modalità con cui vorremmo sempre lavorare in centro storico” e ha quindi annunciato la progettazione sui centri commerciali naturali che, per il centro storico di Perugia, dovrebbe vedere entro il prossimo Natale 2016 anche un innovativo approccio tecnologico, in cui offerta turistica e commerciale vengono veicolate insieme nell’ottica di un nuovo modo di vivere il centro sia per il turista che per il residente.

“Dopo il successo delle passate edizioni dello Sbaracco –ha puntualizzato il Presidente Sergio Mercuri- stiamo pensando di allargar l’iniziativa anche ai centri più piccoli della regione, per dare un nuovo spunto e un futuro anche ai commercianti di quei luoghi. Grazie alle diverse attività messe in campo negli ultimi anni, il centro sta tornando ad essere vitale, ad essere punto di ritrovo come un tempo. E i commercianti fanno la loro parte.”

I dati del successo di cui parla Mercuri li ha forniti il tesoriere del Consorzio Perugia in centro, Teodoro Amelia che ha parlato, in relazione ai diversi appuntamenti organizzati in centro storico, di un notevole incremento di presenze negli ultimi tre anni, presenze che sono passate dalle 400.000 del 2013, alle 500.000 del 2014 fino alle 650.000 dell’anno scorso.

Lo sbaracco

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*