Vertenza Eurospar, cento posti a rischio, Umbria in affanno

EurosparMagione, 5 agosto 2014 – Cento posti di lavoro a rischio in tutta l’Umbria senza contare l’indotto, di cui 20 ad Assisi, 19 a Magione e 9 a Castiglione del Lago. In attesa di una positiva conclusione della trattativa tra i vertici dell’azienda e possibili marchi della grande distribuzione intenzionati a subentrare, i dipendenti dei supermercati Despar 2G ed Eurospar hanno incontrato i sindaci Sergio Batino di Castiglione del Lago e Giacomo Chiodini di Magione. Nelle prossime ore è invece previsto un colloquio con Claudio Ricci, sindaco di Assisi. I primi cittadini, oltre ad esprimere solidarietà ai lavoratori che vedranno chiudere i supermercati già nei prossimi giorni, si sono detti disponibili a partecipare in maniera attiva alle mobilitazioni che gli stessi vorranno organizzare nelle prossime settimane. «Si tratta – sottolinea Giacomo Chiodini, sindaco di Magione, che ha ricevuto nella sala del consiglio circa quaranta dipendenti dei supermercati di Magione, Assisi e Castiglione del Lago – di una crisi con un forte impatto sul territorio. Alla speranza di una veloce e positiva soluzione della vertenza, si dovrà affiancare l’impegno per una mobilitazione forte delle istituzioni a fianco dei dipendenti». LEGGI IL RESTO DELL’ARTICOLO

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*