Sentenza vendita Merloni

MERLONI GAIFANA PRESIDIO REGIONE
MERLONI GAIFANA PRESIDIO REGIONE
MERLONI GAIFANA PRESIDIO REGIONE

(umbriajournal.com) NOCERA UMBRA – Dopo le interrogazioni presentate nei giorni scorsi da singoli parlamentari questa mattina i deputati umbri e marchigiani del Pd, Pdl, Sel, Scelta civica e Movimento 5 stelle hanno depositato un’interrogazione a risposta scritta al Ministro dello sviluppo economico e al Ministro del lavoro e politiche sociali relativa alla drammatica situazione che potrebbe crearsi a seguito della sentenza del 21 settembre con cui la seconda sezione del Tribunale civile di Ancona ha annullato la vendita della Antonio Merloni alla J.P. Industries del Gruppo Porcarelli.
“La sentenza, attesa da mesi, – dichiarano i parlamentari – rischia di avere delle conseguenze drammatiche sulla tenuta del tessuto economico e sociale di una parte consistente del territorio umbro e marchigiano e in particolare di creare una grave situazione occupazionale riguardante non solo i 700 lavoratori ex Merloni che erano stati riassunti dalla J.P. Industries, ma anche i 1300 lavoratori del Gruppo Merloni attualmente in cassa integrazione fino al prossimo novembre.
In questi giorni i lavoratori della J. P. Industries hanno risposto con una vasta mobilitazione, nei territori interessati, che ha visto la solidarietà di tutte le istituzioni locali, regionali e dei parlamentari di Umbria e Marche. Con questa interrogazione – conclude la nota congiunta dei deputati – chiediamo al Governo quali misure intenda adottare, tenendo conto dei possibili effetti della sentenza del Tribunale di Ancona, per evitare che i lavoratori e le loro famiglie, già duramente provati da anni di incertezze e precarietà, debbano ancora una volta pagare il prezzo più pesante di una crisi industriale di cui certamente non portano alcuna responsabilità”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*