SAN GEMINI, RIOMMI: “DECISIONE TRIBUNALE DI TERNI POSITIVA PER LA CRISI”

Vincenzo Riommi
Riommi
Riommi

(umbriajournal.com) SAN GEMINI – “La decisione del Tribunale di Terni in ordine ai termini della procedura concordataria della San gemini s.p.a, conforta  e permette di continuare il lavoro già da tempo svolto dalla Regione Umbria, creando un presupposto importante per una soluzione positiva della crisi dell’azienda e tale da assicurare la continuità produttiva della stessa”: commenta così l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Riommi, la notizia  dell’individuazione da parte del Tribunale di Terni del 4 novembre come termine di scadenza della procedura concordataria della San gemini.

 

“In questo periodo la Regione Umbria si è adoperata per tutelare un sito industriale ‘storico’ e strategico del territorio regionale garantendo così, anche la continuità occupazionale e la possibilità di ripartenza dell’azienda. La decisione del Tribunale quindi, permetterà di avere il tempo necessario per individuare una ipotesi seria e credibile di risoluzione della crisi. A questo punto – ha aggiunto l’assessore Riommi – chiediamo a nome della comunità regionale e dei lavoratori coinvolti, a tutti i soggetti che sono parte in questa vicenda e quindi l’attuale proprietà, gli operatori che hanno manifestato interesse ad investire e al sistema bancario di porre in essere senza indugio, e con lo stesso senso di responsabilità che tutte le istituzioni pubbliche hanno dimostrato, le determinazioni necessarie a far sì che entro il 4 novembre si possa definire positivamente la crisi della San gemini e aprire una fase nuova per il futuro dell’azienda”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*