Progetto Chimera, Da Perugia ad Atene, la creatività come fattore chiave per lo sviluppo aziendale

Chimera foto Partners(umbriajournal.com) PERUGIA – Si è svolto ad Atene il meeting del progetto Chimera con cui sono stati presentati i risultati della prima fase del progetto finanziato dall’Unione Europea.
Il progetto prevede la realizzazione di corsi pilota per l’introduzione della creatività nei sistemi organizzativi aziendali come elemento di sviluppo imprenditoriale.
Per questo, una fase specifica è legata allo studio degli elementi che possono concorrere alla creazione di un nuovo curriculum in cui il fattore creatività diventa elemento chiave anche per superare momenti di crisi.
Lo start-up della fase intermedia si è svolto ad Atene in due giorni, il 27 e 28 giugno.
Al meeting hanno preso parte Roberto Quatraccioni e Catia Alessandri di Superficie 8 srl (soggetto capofila e coordinatore del progetto), Sonia Gaudenzi dell’Associazione Piccole e Medie Imprese dell’Umbria – Confimi Impresa Umbria, Anastasios Vasiliadis e Georgia Christodoulopoulou dell’Institute of Entrepreneurship Development (Grecia), Katarzyna Krukowska del Krakowskie Centrum Zarzadzania I Administracji Spolka Z O.O. (Polonia) e Paolo Luisetto della Camera di Commercio e Industria Italiana per la Spagna (Spagna).

Con questo progetto, l’Umbria si pone all’avanguardia in Europa nella definizione di nuovi modelli formativi e di sviluppo imprenditoriale e i soggetti gestori attrattori nella definizione di nuove reti in grado di pensare nuovi modelli organizzativi e gestionali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*