Unipegaso

Perugina, cresce la preoccupazione tra i lavoratori degli appalti

Filt-Cgil dell’Umbria, appoggiando in pieno la vertenza

Perugina, cresce la preoccupazione tra i lavoratori degli appalti

Perugina, cresce la preoccupazione tra i lavoratori degli appalti

La Filt-Cgil dell’Umbria, appoggiando in pieno la vertenza dei lavoratori Perugina ed auspicando una rapida soluzione alla stessa, esprime grande preoccupazione per i lavoratori degli appalti impiegati nel sito. Come noto infatti, nel sito Nestlè operano numerosi lavoratori che si occupano di facchinaggio e spedizioni, che rischiano di subire ricadute pesanti a seguito del massiccio piano di ridimensionamento presentato dalla committenza.

Anche se ad oggi non abbiamo ancora ricevuto notizie in merito al rischio di riduzioni di personale, in nessun caso accetteremo che a pagare la ristrutturazione siano i lavoratori degli appalti, da sempre anello debole della catena produttiva.

Auspichiamo pertanto che si trovi presto una soluzione utile alla salvaguardia del sito e dei livelli occupazionali tutti, poiché non è pensabile che Perugia e l’Umbria stessa, rimangano orfane di un pezzo di tessuto produttivo come quello rappresentato da Perugina. Noi non ci stiamo alla logica di chi vorrebbe quel sito ridotto a un mero pezzo di archeologia industriale. Alla luce di quanto sopra, come categoria dei trasporti, valuteremo insieme alla Flai-Cgil e alla Confederazione, tutte le azioni possibili da mettere in campo per sostenere la vertenza in atto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*