PERUGIA, PRISCO (FDI) : “PIÙ POSTI DI LAVORO RECUPERANDO TRADIZIONI E IDENTITÀ”

Emanuele Prisco
Emanuele Prisco
Emanuele Prisco

(umbriajournal.com) PERUGIA – “Dobbiamo dare lavoro ai nostri giovani e difendere la nostra economia? Iniziamo dal genio italiano della nostra tradizione, quello che i cinesi non potranno mai copiare. Anche a Perugia possiamo dire la nostra ridando spolvero alle botteghe artigiane da mettere al posto dei covi degli spacciatori”. Lo dice Emanuele Prisco, capogruppo di FdI a Palazzo dei Priori che ha proposto, con un O.d.G.. in Consiglio comunale, di istituire una Scuola delle Arti e dei Mestieri a Perugia nella quale coinvolgere artisti e maestri artigiani della città.

Difendere l’identità e le tradizioni di una città e garantire nuove opportunità di occupazione sono gli obiettivi della proposta, da costruire anche in sinergia con altri Enti, associazioni di categoria e civiche. “In città ci sono ottimi artigiani, che a loro modo sono degli artisti, oltre che qualche maestro d’arte; – spiega Prisco –  questi rappresentano un patrimonio identitario e di sapienza, per lungo tempo tramandato ma a rischio di estinzione,  e che oggi può dare nuove opportunità anche ai più giovani. Credo che uno degli spazi del centro storico, per esempio anche all’interno della riqualificazione dell’ex carcere di Piazza Partigiani come “cittadella della cultura”, possa essere il luogo giusto per farlo.”

“Non abbiamo la presunzione di risolvere così la grave crisi occupazionale che sta vivendo anche la nostra città – conclude Prisco – ma da un lato difendere le tradizioni e la cultura di una comunità e dall’altro offrire una possibilità in più a chi cerca lavoro”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*