PERUGIA, PAMPANELLI: “IL COWORKING FAVORISCE GIOVANI E PICCOLE IMPRESE”

Pampanelli
Pampanelli
Pampanelli

(umbriajournal.com) PERUGIA – Il Gruppo di Rifondazione comunista comunica di aver depositato un Ordine del Giorno in cui si chiede all’Amministrazione di individuare spazi opportuni per mettere in campo progetti di coworking a beneficio dei giovani lavoratori e delle loro piccole attività, con costi minimi e prezzi simbolici, con la finalità di mettere a rete queste esperienze e creare a Perugia un sistema virtuoso che miri a sviluppare e incentivare nuove idee e opportunità lavorative. “Negli ultimi anni – precisa il capogruppo Prc Emiliano Pampanelli – sono aumentati il numero di professionisti autonomi, lavoratori a progetto, freelancer: un popolo di partite iva, piccoli imprenditori e lavoratori autonomi, costretti a misurarsi con un mondo del lavoro, con sempre meno diritti e garanzie e livelli remunerativi sempre più bassi.

Il coworking è una modalità lavorativa interessante non solo perché in grado di abbattere i costi fissi di gestione, ma anche perché mette in relazione professionisti provenienti da diverse realtà lavorative che possono mettere a rete esperienze creando sinergie positive. Per questo pensiamo che il Comune debba mettere a disposizione spazi per questa attività per tutelare e agevolare giovani lavoratori e le loro attività. In questo modo si potrebbero anche riportare professionisti in centro storico. A questo fine – conclude Pampanelli – potrebbe essere individuato l’edificio Ex-Crued di Via Tornetta, che la Provincia, il Comune e l’ANCI stanno cercando di recuperare e ristrutturare”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*