Perugia, Nestlè Perugina, l’On. Giulietti chiede l’intervento del governo

Nestlé, nessun blocco degli investimenti su Perugina
Perugina
Perugina
Perugina

(umbriajournal.com) PERUGIA – L’on. Giampiero Giulietti ha presentato un’interrogazione al Ministero del Lavoro per sollecitare il Governo a risolvere la trattativa della Nestlè-Perugina, tutelando i lavoratori e garantendo uno seria prospettiva allo stabilimento di Perugia.

“I dipendenti del Gruppo Nestlè Italia hanno proclamato lo stato di agitazione dopo la rottura della trattative tra la dirigenza della Nestlè-Perugina e le organizzazioni sindacali, a causa della indisponibilità della prima a tenere separate le discussioni sul rinnovo dell’integrativo dai temi dell’organizzazione del lavoro nei tre stabilimenti italiani – ha affermato l’on. Giulietti – Ritengo sia prioritario che Nestlè dica quali siano le sue intenzioni, considerando che non può scaricare sui lavoratori le conseguenze del calo produttivo e di vendite dovuto anche alle scelte del management.

Nel corso dell’incontro che si è tenuto oggi, per quanto concerne lo stabilimento di Perugia, si è aperta un’interlocuzione utile relativamente alla riorganizzazione dei lavori affidati esternamente e per il rinnovo della cassa integrazione. Quindi, visto anche l’impegno delle Istituzioni locali e regionali e della Diocesi di Perugia e considerato che Perugia non può permettersi di aprire un altro fronte lavorativo, ho presentato questa interrogazione al Ministero per chiedere come intenda intervenire nella complessa gestione della trattativa, sollecitando il Governo a non lasciare soli i lavoratori e soprattutto a fare in modo che vengano rispettati appieno i contratti di lavoro e che venga garantita una seria prospettiva all’azienda che, per quanto concerne lo stabilimento di Perugia, è un patrimonio dell’intera collettività umbra”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*