Tre ore di sciopero anche per Polizia

Oggi, in adesione all’iniziativa nazionale che coinvolge tutti i presidi delle sigle sindacali, i poliziotti si sono astenuti dal lavoro per tre ore, anche a Perugia. Le ragioni che ci hanno costretto ad assumere una posizione così drastica, risiedono le fatto che noi assolutamente rifiutiamo di essere imboniti dal bluff del Governo sulle risorse per le forze di Polizia: i soldi annunciati dal ministro Alfano ed accolti come vera e propria “manna dal cielo” da parte di alcuni sindacati di Polizia, saranno decurtati dal nostro già massacrato bilancio ministeriale!!

Quindi ci saranno meno risorse per gli straordinari, per l’acquisto e la manutenzione degli automezzi e tagli in Umbria in detrimento di alcuni uffici di Polizia, tutto ciò entro un mese!! E non solo. I soldi messi a disposizione serviranno sì e no per un terzo del personale, quindi da gennaio 2015 ci sarà chi avrà un legittimo aumento dopo 4 anni di blocco stipendiale, ma ci saranno tantissimi poliziotti che resteranno a bocca asciutta.

E’ quanto afferma Fabio Tristaino, segretario provinciale del sindacato di Polizia S.A.P. di Perugia, che il 23 settembre attuerà una clamorosa astensione dal lavoro assieme alle sigle autonome della Polizia Penitenziaria (Sappe), del Corpo Forestale (Sapaf) e dei Vigili Del Fuoco (Conapo), riunite nella Consulta Sicurezza, la maggiore organizzazione per numero di iscritti del comparto.

L’astensione dal lavoro dalle ore 11 alle 14 avverrà, come è nostro costume e consuetudine in maniera legittima e garantendo ovviamente i servizi operativi e di urgenza ai cittadini, che sono dalla nostra parte. Il nostro messaggio è al Governo: o si svegliano a Roma o li dovremo per forza svegliare noi.

Questa battaglia riguarda sì le tasche vuote dei Poliziotti, ma ancora di più la sicurezza dei cittadini cui, andando avanti di questo passo, ben presto non saremo in grado d’assicurare un livello di servizi accettabile per uno stato moderno.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*