Jp Industries, Giulietti e Lodolini scrivono al governo

I deputati Giampiero Giulietti ed Emanuele Lodolini hanno scritto una lettera al ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi e al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti,sollecitando la convocazione urgente di un tavolo per sbloccare la situazione di stallo in cui versa la JP Industries, dopo le due sentenze del Tribunale di Ancona che hanno annullato l’acquisizione dello stabilimento di Colle di Nocera della ex Antonio Merloni, e in vista del pronunciamento della Corte di Cassazione atteso per il 26 maggio.

“Da oramai due anni si attende la partenza del piano industria le volto a ridare lavoro e dignità ai 700 lavoratori di Umbria e Marche ma ad oggi l’annullamento della cessione del ramo di azienda alla JP Industries e l’imprevedibilità dello scenario che si potrebbe configurare con la sentenza della Corte di Cassazione rendono ancora più drammatica la situazione di queste persone e delle loro famiglie – recita la lettera – Martedì 21 aprile le organizzazioni sindacali di Perugia ed Ancona e le Rsu hanno incontrato il titolare della JP Industries Giovanni Porcarelli, condividendo l’enorme preoccupazione per la situazione di stallo che si è venuta a creare sia per i lavoratori che per lo stesso imprenditore.

Facendoci interpreti delle preoccupazioni avanzate dalle organizzazioni sindacali e dai lavoratori, – hanno concluso l’on. Giulietti e l’on. Lodolini – chiediamo al Governo di accelerare e favorire la convocazione di un tavolo tra tutti i soggetti coinvolti nella vicenda (Ministero, azienda, commissari, sindacati) affinché si possa giungere quanto prima ad un accordo che tuteli sia i livelli occupazionali che la ripresa delle attività presso lo stabilimento produttivo di Colle di Nocera”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*