Giuliano Sorcio è il nuovo presidente Cna Pensionati Umbria

Il dimissionario Giancarlo Fucili sarà il presidente onorario mentre Vanio Bellinelli avrà il ruolo di vice presidente

Il passaggio di consegne tra Giancarlo Fucili (a sinistra) e Giuliano Sorcio (a destra)

Giuliano Sorcio è il nuovo presidente Cna Pensionati Umbria TODI – Il perugino Giuliano Sorcio è il nuovo presidente della Cna Pensionati Umbria. E’ stato nominato nell’assemblea elettiva che si è svolta venerdì 10 marzo presso la sala Consiliare del Comune di Todi. Giancarlo Fucili, che ha ricoperto questa carica negli ultimi otto anni, sarà il presidente onorario mentre Vanio Bellinelli avrà il ruolo di vice presidente.

 

Giuliano Sorcio

La nuova direzione regionale della Cna Pensionati sarà composta da: Giancarlo Fucili (Fabro), Giuliano Sorcio (Perugia), Vanio Bellinelli (Narni), Luciano Mescolini (Orvieto), Giuliana Cirica (Orvieto), Armando Umbrico (Marsciano), Valerio Monaldi (Perugia), Giuseppe Brillo (Città della Pieve), Gianni Bulletti (Perugiaa), Gianfranco Ghibelli (Casa Castalda), Elia Locchi (Perugia), Gianfranco Alunni (Corciano), Luigi Mancinelli (Spoleto), Giancarlo Stollo (Ficulle), Roberto Andreucci (Terni). Gli invitati permanenti saranno Franco Ferracci, Giovanni Raggi, Bruno Annibolenti. Francesco Radicchi, Ivano Piersigilli, Manola Martellotti e Monia Burani. Tutte le cariche sono state elette all’unanimità alla presenza di Giancarlo Pallanti, presidente nazionale Cna Pensionati; Roberto Giannangeli, direttore Cna Umbria; Carlo Rossini, sindaco di Todi.

 

I NUMERI DI CNA PENSIONATI UMBRIA – L’assemblea si è aperta con un lungo intervento del presidente uscente Fucili che ha fatto un quadro umbro della sezione pensionati della Confederazione che ha ottenuto ottimi risultati. Nel 2009 erano 4.033 gli iscritti mentre al 31 dicembre 2016 erano 6.163. In otto anni c’è stato un incremento di 2.130 nuovi tesserati con una media annua di 266 adesioni. Dal 2009 al 2016 sono state 5.130 le persone che hanno usufruito dei servizi offerti da Cna mentre 18 sono state le iniziative pubbliche svolte nel territorio regionale.

“Abbiamo sempre trattato temi attuali – ha spiegato Fucili – come la sicurezza, il ruolo dell’anziano nella società, la corretta alimentazione de attività fisica, l’invecchiamento attivo, il sistema pensionistico italiano e tanti argomenti legati alla salute. In ognuna di queste iniziative erano sempre presenti circa 80/100 persone. Abbiamo istituito anche un Albo regionale dei mestieri, formato da artigiani umbri andati in pensione che hanno dato la loro disponibilità per trasmettere le proprie conoscenze alle nuove generazioni”.

Fucili ha proseguito sottolineando che è stata riposizionata la sezione pensionati all’interno del sistema Cna Umbria con il giusto accreditamento che ha permesso di “lavorare al meglio conseguendo nel breve risultati sino a quel momento impensabili. Mi piace sottolineare – ha proseguito Fucili – che, grazie anche al nostro contributo, si è perseguito positivamente il processo di unificazione delle due province dando vita così ad un modello unico regionale”. Ma non solo. Anche sotto il punto di vita del relativo Patronato i numeri (5.130 utenti) hanno dimostrato la bontà dell’attività svolta negli ultimi otto anni. “Pensate che al momento del pensionamento – ha sottolineato Fucili – molti dirigenti della Cna si rivolgevamo a patronati di altre associazioni che, ovviamente, li iscrivevamo anche al loro Sindacato. Oggi non lo fanno più, il Patronato è cresciuto di pari passo alla Cna Pensionati. Ora dobbiamo continuare a lavorare per consolidare e per far crescere la nostra posizione razionalizzando ed ottimizzando le risorse umane ed economiche. Lavoriamo insieme – ha concluso – per un futuro migliore”.

 

un momento delle elezioni Cna Pensionati Umbria

GLI ALTRI INTERVENTI – Il sindaco di Todi, Carlo Rossini, ha portato i saluti della città durante l’apertura dei lavori subito dopo Roberto Giannangeli, direttore Cna Umbria, è intervenuto ringraziando Giancarlo Fucili dell’operato svolto in questi otto anni. “Anche grazie al suo operato, – ha detto – ha contribuito al cambiamento di Cna per trovare la giusta sintonia e strada, necessaria per adeguarsi alla realtà che ci circonda. E’ fondamentale trovare nuove strade per dare vita ad un cambiamento che non deve essere solo sulla carta ma deve essere fatto di azioni che comportano il coinvolgimento delle persone”.

Giancarlo Pallanti, presidente nazionale Cna Pensionati, è intervenuto alla chiusura delle elezioni esprimendo parole di apprezzamento nei confronti del lavoro fatto dalla sezione Cna Pensionati Umbria. “In questa regione – ha dichiarato – sono state fatte tantissime cose. Cna Pensionati oggi è grande grazie ai territori ma stiamo lavorando per tessere dei legami ancora più forti con le varie regioni. Abbiamo avuto molta visibilità negli ultimi quattro anni, in particolare negli ultimi due. Attualmente abbiamo 2 milioni e mezzo di iscritti e siamo seguiti da almeno 5 milioni di persone, se comprendiamo anche i familiari. Mi auguro che la futura direzione regionale faccia lo stesso lavoro che è stato fatto fino ad ora”.

L’assemblea elettiva si è chiusa con l’intervento del nuovo presidente regionale, Giuliano Sorcio, che ha garantito la massima continuità del lavoro già intrapreso ed il massimo impegno.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*