Formazione,con atena corsi di approfondimento per chi già lavora

ConfindustriaUmbria_logoInnovazione di prodotto, razionalizzazione dei processi produttivi, supporto alla crescita dimensionale e all’aggregazione tra imprese. Sono stati alcuni degli obiettivi strategici approfonditi durante i corsi di formazione realizzati nell’ambito del Piano Atena che si è appena concluso e che è stato finanziato da Fondimpresa, il fondo interprofessionale per la formazione continua in Italia, nell’ambito dell’Avviso 4/2012 prima scadenza.
Attraverso Atena sono state realizzate 62 iniziative formative per un totale di 1.560 ore di formazione in 46 aziende umbre (38 del perugino e 8 del territorio ternano) per la formazione di circa 400 partecipanti dipendenti delle aziende medesime.
Le azioni formative sono state programmate e realizzate in funzione delle specificità e delle esigenze organizzative e operative delle imprese coinvolte e hanno avuto l’obiettivo duplice di sviluppare i temi legati ai processi di innovazione e aggregazione per il rilancio del tessuto produttivo umbro dopo la fase recessiva globale che ha colpito l’economia.
Il Piano Atena è stato gestito da SFCU-Sistemi Formativi Confindustria Umbria in collaborazione con IAL Umbria srl Impresa Sociale, Associazione SMILE Umbria, ENFAP Umbria.
Il Piano, corredato da un accordo sindacale di livello territoriale siglato dalle rappresentanze di Confindustria Umbria, CGIL Umbria, CISL Umbria e UIL Umbria, ha preso avvio nel mese di settembre 2013.
Le azioni formative sono state programmate e realizzate in funzione delle specificità e delle esigenze organizzative e operative delle imprese coinvolte nell’iniziativa e si sono sviluppate lungo alcuni segmenti tematici:

  • Sviluppo organizzativo
  • Competenze gestionali e di processo
  • Competenze tecnico-professionali
  • Innovazione tecnologica

Ambiente, sicurezza ed innovazione organizzativa
Nell’ambito del progetto è stata portata avanti la sperimentazione del Libretto formativo, strumento istituito nel 2003 e definito dal Decreto Interministeriale del 10 Ottobre 2005. Si tratta di un libretto personale in cui vengono registrate le competenze acquisite durante la formazione in apprendistato, la formazione in contratto di inserimento, la formazione specialistica e la formazione continua svolta durante l’arco della vita lavorativa ed effettuata da soggetti accreditati dalle Regioni. Nel libretto inoltre, sono elencate le competenze acquisite in modo informale secondo gli indirizzi dell’Unione europea in materia di apprendimento permanente, purché riconosciute e certificate.
Nell’ambito del progetto Atena, la sperimentazione è stata promossa in sei aziende aderenti al progetto.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*