Elettrocarbonium, lavoratori di nuovo in sciopero

Monachino paga solo le tredicesime. I lavoratori bloccano tutto. La situazione rischia di precipitare per il sito di Narni

v

Elettrocarbonium, lavoratori di nuovo in sciopero

Aveva assicurato che sarebbero stati pagati gli stipendi arretrati, la tredicesima e i fornitori ma l’amministratore delegato di Elettrocarbonium, Monachino, in realtà ha saldato ad oggi solo le tredicesime. Si tratta di cifre minime, circa 400 euro per i lavoratori che sono stati assunti a giugno-luglio. Gli operai si sono quindi riuniti in assemblea e, con i sindacati di categoria, hanno deciso un nuovo sciopero ad oltranza, con il blocco delle attività e della portineria. Nello stesso tempo hanno chiesto ed ottenuto un incontro con il prefetto Angela Pagliuca.

Alle 16.30 i lavoratori si sono ritrovati sotto la prefettura mentre i sindacati intorno alle 17 sono stati ricevuti dal vice prefetto. La situazione sta precipitando. I sindacati territoriali e di categoria invieranno al governo, alla Regione e al Comune di Narni un documento in cui chiedono di stringere i tempi rispetto all’ultimatum concesso fino a venerdì 11 per trovare un’intesa tra Elettrocarbonium ed Sgl Carbon. Secondo i lavoratori l’amministratore delegato di Elettrocarbonium ha perso definitivamente credibilità e in molti ora gli chiedono un passo di lato.

Elettrocarbonium

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*