La mostra mercato del Tartufo di Fabro festeggia i 30 anni

Guinness con la Frittata più grande del Mondo

La mostra mercato del Tartufo di Fabro festeggia i 30 anni

La mostra mercato del Tartufo di Fabro festeggia i 30 anni

PERUGIA – Una tre giorni per valorizzare il territorio ed i suoi prodotti, in primis il Re Tartufo: è questo l’obiettivo del Comune di Fabro e del Gal Trasimeno Orvietano, organizzatori della 30° edizione della Mostra Mercato Nazionale del Tartufo e dei prodotti agroalimentari di qualità di Fabro (TR). Le iniziative e il programma sono state presentate alla Sala Fiume(6 novembre) dal Sindaco di Fabro Maurizio Terzino e da Walter Sembolini vice presidente del Gal Trasimeno Orvietano insieme all’Assessore alle Politiche Agricole della Regione Umbria Fernanda Cecchini.

Una kermesse ricca di eventi che porterà appassionati del gusto e dei sapori d’eccellenza, nel week end del 10,11 e 12 Novembre a Fabro. Si parte venerdì alle 17.30 con il taglio del nastro e la visita agli stand allestiti nel suggestivo centro storico del borgo umbro.

“Celebriamo il trentennale di questa manifestazione così importante per il territorio – dice il Sindaco Maurizio Terzino – e per la quale dobbiamo ringraziare chi, prima di me, ha amministrato questo Comune. Quest’anno fra le varie iniziative, abbiamo voluto dare spazio ed importanza alla valorizzazione del territorio e del tartufo attraverso due convegni. Non mancherà la consueta frittata al tartufo più grande del mondo con quasi 2500 uova e 10kg di tartufo ed infine il premio Vanghetto d’Oro che quest’anno sarà consegnato a Roberta Morise, bellissima conduttrice di Easy Driver”. Gli stand totali saranno circa 50 di cui 10 a base di tartufo, un numero importante, nonostante le difficoltà della siccitosa annata. Non mancheranno dimostrazioni di cioccolateria, musica, escursioni, passeggiate e per i più piccini, laboratori didattici e letture animate.

Il Gal Trasimeno Orvietano – dice Water Sembolini, vice-presidente del Gal Trasimeno Orvietano – è sempre vicino e supporta le iniziative volte a valorizzare i prodotti locali ed i borghi del territorio: senza iniziative di questo genere il turismo nei nostri territori sarebbe molto meno rilevante e le nostre economie ne soffrirebbero”. Come di consueto i visitatori potranno raggiungere la mostra mercato tramite navette gratuite dalle aree di parcheggio, anch’esse gratuite, situate in località Colonnetta di Fabro. Disponibili inoltre sul sito internet della manifestazione i Tartumenu, menu dei ristoranti locali, tutti a base di Tartufo e offerte speciali per soggiornare a Fabro.

“Anche in Umbria e’ diffusa l’esigenza di una nuova normativa nazionale – afferma l’Assessore all’Agricoltura della Regione Fernanda Cecchini – che sia in grado di regolamentare l’intero settore della tartuficoltura, normativa che è al momento in esame e che speriamo possa diventare legge al più presto. Ci si prefigge in particolare di tutelare la produzione nazionale e la tipicità dei prodotti locali assicurando la salvaguardia degli ecosistemi e la tracciabilità dei tartufi. Quest’anno è stato un anno particolarmente duro per il tartufo, con poche piogge, ma d’altronde tutte le cose preziose sono anche rare”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*