LA FILIERA AGRICOLA TUTTA ITALIANA: ESPERIENZE DALL’UMBRIA

(UJ.com3.0) PERUGIA – “La Filiera Agricola tutta Italiana: esperienze dall’Umbria”. Questo il titolo del Convegno promosso dalla Coldiretti Umbria a Bastia in occasione di Agriumbria 2013, venerdì prossimo alle ore 15.00 presso il Centro Congressi Umbriafiere. Anche in Umbria, il progetto Coldiretti per una Filiera Agricola tutta Italiana, sta trovando concretezza, grazie al crescente successo delle iniziative di vendita diretta e filiera corta di Campagna Amica, che all’impegno verso filiere più strutturate, come quella zootecnica, del girasole, del latte, cerealicola e tabacchicola.

Il progetto mira alla competitività e ad un nuovo protagonismo delle imprese agricole e si fonda sulla valorizzazione della distintività, esclusività e unicità del nostro territorio e del nostro cibo. Una Filiera Agricola tutta Italiana – spiega Coldiretti – legata a valori e punti di forza esclusivi del nostro Paese e dei nostri territori, i cui benefici oltre che gli imprenditori agricoli, intendono raggiungere condizioni di benessere sociale ed ambientale. L’obiettivo – continua Coldiretti – è quello di rinnovare l’impegno per incentivare filiere agroalimentari gestite dagli agricoltori, potenziando anche il vero Made in Umbria da promuovere e tutelare nel mondo.

In questa particolare congiuntura economica in cui la “delocalizzazione” sembra essere diventata una prassi abituale – spiega il presidente di Coldiretti Umbria Albano Agabiti – è arrivato veramente il momento di comprendere come la valorizzazione e il consumo di prodotti agroalimentari umbri può innescare un processo virtuoso per l’intera economia locale, non solo per il settore primario. Se c’è infatti una categoria impossibilitata ad abbandonare il nostro territorio – continua Agabiti – è quella degli imprenditori agricoli, indissolubilmente legati al “bene terra”, ai suoi prodotti inimitabili e difficilmente omologabili in altre parti del mondo.

L’incontro di Bastia – afferma Coldiretti – servirà quindi a riflettere con il mondo agricolo e istituzionale locale, su questi temi e sulle nuove prospettive e opportunità all’orizzonte, per superare le inefficienze dell’agroalimentare italiano e far fronte alla crisi, con gli imprenditori agricoli che si candidano a diventare i veri protagonisti del proprio futuro.

Al Convegno parteciperanno Pietro Pagliuca, Amministratore Delegato F.A.Z.I. (Filiera Agricola Zootecnica Italiana), Alberto Bertinelli, Presidente del Consorzio Agrario di Perugia, Marcella Calabresi Presidente di OPIT (Organizzazione Produttori Italiani Tabacco), Pierluigi Guarise, Presidente Consorzi Agrari d’Italia (CAI), Michele Falce, Responsabile Filiera Agricola Novamont e Carlo Catanossi, Presidente Gruppo Grifo Agroalimentare; le conclusioni saranno affidate all’Assessore regionale all’Agricoltura Fernanda Cecchini e al Presidente Coldiretti Umbria Albano Agabiti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*