Primi d'Italia

Villa Umbra, lezione magistrale su “Plasticità cerebrale ed ambiente”

Consegnati gli attestati del corso di alta formazione in “Tecnologie ed Ausili per la disabilità”

Villa Umbra, lezione magistrale su “Plasticità cerebrale ed ambiente”

Villa Umbra, lezione magistrale su “Plasticità cerebrale ed ambiente”
da Chiara Ceccarelli
PILA – “A lungo si è pensato che l’uomo fosse un’entità indipendente dall’ambiente, in realtà l’ambiente condiziona tutta la nostra quotidianità ed il nostro movimento. Questo ha ricadute molto concrete ed importanti.

L’ausilio esterno della persona, che è indipendente dalla persona, in realtà diventa parte del corpo della persona stessa e per far questo è necessario che l’ausilio sia inserito all’interno del progetto riabilitativo in modo tale che la realizzazione del movimento si integri con l’attività che è facilitata dall’ausilio stesso”.

E’ uno dei passaggi principali della lezione magistrale tenuta dal dottor Mauro Zampolini, Direttore del Dipartimento Riabilitazione adulti dell’Usl Umbria 2 intervenuto stamani, 4 marzo, a Villa Umbra nel corso dell’incontro “Plasticità cerebrale ed ambiente” che ha chiuso la seconda edizione del corso di alta formazione in “Tecnologie ed Ausili per la disabilità”, promosso dalla Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica diretta da Alberto Naticchioni.

La lezione magistrale è stata introdotta dall’intervento dei coordinatori scientifici del corso Michela Lorenzini e Rocco di Matteo della Usl Umbria 1. Il percorso di alta formazione in “Tecnologie ed Ausili per la disabilità” si propone di fornire una competenza di base sulle tecnologie e gli ausili per la riabilitazione, l’autonomia, l’integrazione scolastica, lavorativa e sociale delle persone con disabilità.

Grazie all’innovazione tecnologica, oggi è possibile migliorare tramite ausili sempre più all’avanguardia la qualità di vita e di autonomia delle persone con disabilità.

Il corso si rivolge a tutti i professionisti che si occupano di disabilità, in particolare a medici, fisioterapisti, terapisti occupazionali, logopedisti, tecnici nel settore delle protesi, ausili ed accessibilità, educatori professionali ed operatori delle cooperative sociali, infermieri professionali ed ostetriche.

A ottobre 2017 partirà la terza edizione del corso, articolato in moduli. Ciascun modulo è stato progettato per raggiungere obiettivi specifici, in particolare: esaminare e condividere strumenti di valutazione dell’outcome degli ausili; approfondire le diverse tipologie di soluzioni in relazione alla postura, alla statica e alla deambulazione; sviluppare conoscenze e competenze circa la personalizzazione di ortesi e protesi.

Sviluppare conoscenze e competenze in merito alle diverse soluzioni per l’autonomia in e fuori casa; approfondire le tecniche per la comunicazione aumentativa alternativa nelle disabilità motorie e sensoriali ed i relativi strumenti tecnologici; sviluppare conoscenze sui trattamenti conservativi per la gestione e rieducazione dell’incontinenza; sviluppare conoscenze e competenze circa le soluzioni per la mobilità della persona con disabilità ed i criteri di scelta della carrozzina sia manuale che elettronica.

Al termine dell’incontro Nera Bizzarri, Dirigente regionale del Servizio assistenza distrettuale, nel confermare la validità del corso ed il pieno appoggio allo svolgimento della terza edizione 2017-2018, ha consegnato gli attestati finali.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*