Villa Umbra: l’esordio di Giacomo Sintini come “formatore”

Villa Umbra: l’esordio di Giacomo Sintini come “formatore”
Villa Umbra: l’esordio di Giacomo Sintini come “formatore”

Villa Umbra: l’esordio di Giacomo Sintini come “formatore”
Giacomo Sintini ha fatto ieri il suo “esordio” come formatore. A Villa Umbra, infatti, durante il seminario sul tema dei diritti dei malati con gravi patologie ed i diritti dei loro familiari, ha portato la sua testimonianza su “Come ho sconfitto il cancro e sono tornato a vincere”. Giacomo Sintini è un pallavolista della nazionale azzurra, fondatore dell’Associazione “Giacomo Sintini”, che raccoglie fondi per sostenere la ricerca medica contro leucemie, linfomi e per l’assistenza in campo oncoematologico.

“La storia di Giacomo Sintini è una testimonianza molto forte che stimola ad una riflessione profonda – ha dichiarato in apertura di giornata Alberto Naticchioni, amministratore unico della Scuola – siamo stati quindi ben felici di accoglierlo all’interno della nostra giornata dedicata ai diritti dei malati con grave patologie e dei loro familiari. Spero vivamente che quella di oggi sia solo l’inizio di una collaborazione fra noi e Giacomo nel campo della formazione”.

“Ringrazio la Scuola umbra di Pubblica Amministrazione per l’invito che mi ha rivolto – sono state le prime parole dell’intervento di Giacomo Sintini -. È stata un’occasione importante per sperimentare la mia nuova esperienza professionale come formatore motivazionale davanti a una platea qualificata e interessata ai temi che vengono trattati nei miei interventi”.

La giornata è proseguita con la relazione della docente Rossella Schiavone, Funzionario del Ministero del Lavoro, esperta di diritto del lavoro e collaboratrice di testate nazionali dei gruppi “Il Sole 24 Ore” e “Wolters Kluwer Italia – IPSOA”.

Villa Umbra

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*