Una lavagna multimediale per una didattica interattiva. A Monteleone di Spoleto si diventa studenti 2.0

lavagna_interattivaUna lavagna didattica multimediale per una didattica interattiva e stimolante. A Monteleone di Spoleto, nella scuola completamente ristrutturata, è stato inaugurato il laboratorio multimediale dotato di Wi-Fi e LIM. Un progetto promosso dall’Amministrazione comunale e subito apprezzato dalla nuova dirigente scolastica, la professoressa Rosella Tonti. Si tratta di un’iniziativa finanziata dalla Regione Umbria nell’ambito delle politiche del diritto allo studio e realizzata dal Comune di Monteleone in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo di Cascia, di cui Monteleone è plesso didattico. Un progetto che va nella direzione di una scuola inclusiva e contemporanea in linea con quanto sta accadendo negli altri Paesi europei e nel resto del mondo. Come spiegano i promotori: “la buona scuola è anche una scuola più attenta e moderna che usa il linguaggio dei nativi digitali e che utilizza tecniche multimediali per superare barriere di apprendimento”. In questi giorni è iniziata la formazione dei docenti, un percorso voluto proprio dalla dirigente scolastica che l’ha inserito nell’ambito della programmazione degli incontri settimanali dei docenti dell’istituto. Le iniziative di formazione sono coordinate degli esperti del Centro Fare di Perugia, centro specialistico per la dislessia, le difficoltà di apprendimento e di linguaggio, struttura all’avanguardia in Umbria e in Italia sulla didattica accessibile e interattiva. L’acronimo LIM (Lavagna Interattiva Multimediale )descrive molto di più che una lavagna tecnologica diversa da quella di ardesia. Infatti, la LIM è uno strumento in grado di modificare in modo profondo la didattica in classe. È quindi fondamentale che i docenti acquistino una consapevolezza dei modi in cui questo strumento può essere impiegato nelle attività proposte in classe. La formazione in corso in questi giorni (prossimi appuntamenti il 13 e 20 ottobre) infatti si propone come una guida pratica ed operativa, per supportare i docenti ad orientarsi nel campo delle tecnologie per la didattica e della LIM in particolare. Le lezioni per i docenti prevedono tutta una serie di incontri tenuti da esperti di didattica applicata ai sistemi multimediali e di software specifici per Dsa disturbi specifici dell’apprendimento. Gli obiettivi specifici del corso sono quelli di sviluppare competenze sull’utilizzo ed i software della LIM, approfondire gli aspetti teorici, pedagogici e comunicativi coinvolti nell’utilizzo della LIM, soprattutto nell’affrontare quelle tematiche particolari di didattica inclusiva volta a promuovere l’uso della LIM nell’ambito della normale pratica scolastica mostrandone gli effetti positivi per tutta la classe e quindi anche per quegli alunni con Dsa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*