Scuola Polizia di Spoleto, ripartono i corsi di formazione

Scuola Polizia di Spoleto, ripartono i corsi di formazione vicesovrintendenti
Scuola Polizia di Spoleto, ripartono i corsi di formazione vicesovrintendenti

Scuola Polizia di Spoleto, ripartono i corsi di formazione
La notizia arriva direttamente dal ministero dell’Interno, attraverso il sottosegretario umbro Gianpiero Bocci che, da quasi due anni, sta sostenendo le ragioni della Scuola di Polizia di Spoleto. Dopo mesi di assenza di corsi, fatta eccezione dell’ultimo del Corpo Forestale dello Stato, finalmente Spoleto torna al centro della formazione della Polizia.

A partire dal prossimo mese di novembre, si terrà il 26esimo corso di formazione per vicesovrintendenti della Polizia di Stato. Ben 7.563 poliziotti ruoteranno su Spoleto per tutto il 2016. Il corso, infatti, in ragione dell’elevato numero di personale da formare, prevede un’articolazione suddivisa in tre fasi. Saranno realizzati, in tutto, 9 cicli corsuali, della durata di 3 mesi ciascuno, che vedranno impegnato l’istituto di Spoleto per tutto il 2016 per lo svolgimento della fase residenziale di ciascun ciclo.

Per il sottosegretario al Ministero dell’Interno Gianpiero Bocci è questa la “dimostrazione che il Viminale intende continuare a valorizzare ed investire sulla scuola di Spoleto, puntando su una struttura moderna, con ampi spazi ed ambienti adeguati per realizzare corsi a carattere residenziale, rivolti ad un numero molto elevato di personale della Polizia di Stato”.

“Per più di un anno – continua Bocci – la città di Spoleto vedrà la presenza non solo dei numerosi frequentatori dei corsi, ma anche dei loro parenti, con una ricaduta positiva per l’economia cittadina che, in un periodo di difficoltà come quello attuale, potrà ricevere una vera e propria boccata di ossigeno”. Sul versante del rinnovo del contratto di affitto della struttura, Bocci precisa: “Prosegue la difficile trattativa tra le parti, che ancora non sono riuscite a trovare l’intesa. Naturalmente la speranza è che si possa definire al più presto la questione, per la cui risoluzione molto dipenderà dall’atteggiamento della proprietà stessa”.

Scuola Polizia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*