Scuola, 2mila euro in palio con il concorso d’arte ‘Il giorno delle stelle’

Organizzato dall’associazione Ali della Mariposa e rivolto agli istituti secondari di 2° grado umbri. Iscrizioni entro il 25 ottobre. Gli studenti devono esibirsi in prove di canto, danza o recitazione

(umbriajournal.com) by AVInews PERUGIA – A circa un mese dalla sua nascita, l’associazione di promozione sociale ‘Ali della Mariposa’ può contare già quasi cento iscritti, per la maggior parte ragazzi tra i 16 e i 25 anni. Ma soprattutto, l’associazione ha già ideato e lanciato un progetto regionale dal titolo ‘Il giorno delle stelle’ che si rivolge alle scuole secondarie di secondo grado e che si pone l’obiettivo di sviluppare, attraverso laboratori, le doti artistiche degli studenti. Gli istituti che parteciperanno al concorso (iscrizioni entro le 13 di mercoledì 25 ottobre agli indirizzi email alidellamariposa@libero.it o alidellamariposa@pec.it) dovranno individuare al proprio interno uno o più ragazzi con uno spiccato talento per il canto, la danza o la recitazione e organizzare un’esibizione (canto, danza, recitazione o tutte e tre le discipline) di massimo 5 minuti che si dovrà attenere alla tematica prescelta, in questo caso ‘Inno alla vita’. “Questa – afferma Paola De Bonis, presidente di ‘Ali della Mariposa’ – potrebbe essere la carta vincente per avvicinare i giovani all’arte e alla cultura, appassionandoli e allo stesso tempo allontanandoli da situazioni negative che purtroppo a volte li coinvolgono”.

Il concorso. Nei prossimi giorni l’associazione presenterà i nomi dei giurati de ‘Il giorno delle stelle’ che valuteranno le esibizioni degli studenti. Il premio in palio è di 2mila euro e l’istituto vincitore verserà una parte della somma (500 euro) agli studenti partecipanti mentre il resto (1.500 euro) dovrà essere impiegato per realizzare, nel successivo anno scolastico, laboratori di canto, danza o recitazione. Il concorso è patrocinato dall’Assemblea legislativa dell’Umbria, dalla Provincia di Perugia e dal Comune di Foligno.

Le parole della presidente. “Esprimo grande soddisfazione per il seguito straordinario che sta ottenendo l’associazione – commenta ancora De Bonis –. Sinceramente non mi aspettavo che in poco tempo ci fosse un’adesione così forte. Evidentemente c’era l’esigenza di un progetto che coinvolgesse i giovani in prima persona, mettendo in risalto un talento che a volte viene misconosciuto. Quando si creano dei progetti per i giovani, devono essere principalmente loro i veri protagonisti. I ragazzi dell’associazione stanno lavorando con grande impegno, spirito di iniziativa e coesione fuori dal comune”.

Gli aderenti ad Ali della Mariposa. Il cuore dell’associazione è rappresentato dai ragazzi che si occupano della segreteria organizzativa: Giulia Baronci, Ludovica Dominici, Veronica Franceschini, Alessandro Gagliotta, Michele Gnozza, Maria Chiara Guidarelli, Lorenzo Lopparelli, Michele Marini, Arianna Lupia, Marika Marotta, Maria Giulia Maurizi, Alex Trasciatti, Nicola Sonno, Valeria Stella. Oltre ai ragazzi, l’associazione si avvale  della collaborazione di professionisti che con entusiasmo hanno accolto l’invito di dare un importante contributo al progetto: Lucia Giello (vicepresidente, educatrice e laureata in scienze politiche), Carlo Ceraso (giornalista e fondatore di tuttoggi.info), Federica D’Alessio (laureata in lettere), Lorella De Bonis (docente di lingue straniere), Elisabetta De Bonis (laureata in giurisprudenza), Tiziana Filena (ballerina e coreografa), Fabio Luccioli (direttore Radio Gente Umbra), Fabrizia Marchini (laureata in storia dell’arte), Roberta Pichelli (insegnante), Giusi Santarelli (presidente associazione culturale ‘Archimede’), e Chiara Zuccari (giornalista e assessore alla comunicazione Comune di Spello).
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*