Più matricole alle lauree triennali all’Ateneo di Perugia

Netta crescita delle matricole + 8,83% ai corsi di laurea triennali

Netta crescita delle matricole + 8,83% ai corsi di laurea triennali
conferenza immatricolazioni 1

Più matricole alle lauree triennali all’Ateneo di Perugia

Le matricole dell’Università degli Studi di Perugia sono in netto aumento, venendo a confermare l’inversione di tendenza iniziata l’anno scorso.


Formazione per comunicatori e giornalisti - realizzazione siti internet
Scrivi a direttore@marcellomigliosi.it

I nuovi iscritti ai corsi di laurea triennali sono aumentati dell’8,83 %, l’incremento è riferito ai dati registrati lunedì 9 novembre. Possono ancora migliorare entro il 31 dicembre, ultima data utile di iscrizione versando la ‘mora’.

Sono i dati resi noti dal Magnifico Rettore Franco Moriconi che ha sottolineato di aver convocato la conferenza stampa di oggi per fornire ‘numeri’ certi e ufficiali.

“Il quadro definitivo delle iscrizioni – ha sottolineato il Rettore – lo avremo solo nei prossimi mesi e in maniera definitiva tra fine febbraio e marzo, quando arriveranno a scadenza le nuove iscrizioni alle lauree magistrali. La tendenza nelle immatricolazioni delle lauree triennali mi induce a ritenere che, entro l’anno, si potrà sfiorare un aumento intorno al 10%. E’ un importante traguardo per Perugia che conferma la crescita grazie a un lavoro di gruppo, che coinvolge tutto l’Ateneo: dal Rettore ai delegati, dai docenti fino al personale tecnico e amministrativo che ha fatto il suo dovere fino in fondo. Sono risultati ancora più importanti se si considera che sono arrivati in breve tempo, un anno e mezzo fa quando, dopo il mio insediamento, nei primi mesi del 2014, ho nominato i delegati. Oltre ad essere frutto di un lavoro concertato all’interno dell’Ateneo, è anche grazie al cammino compiuto insieme con le istituzioni e con le associazioni cittadine, che la qualità di accoglienza e di vita degli studenti nella città è decisamente migliorata. Ne ho avuto conferma, anche, visitando il centro storico di Perugia e in particolare l’aula studio di via Sant’Ercolano che funziona a pieno ritmo”.

Questi sono i dati certi ad oggi: 3.906 matricole rispetto a 3.592 di un anno fa; 317 iscritti in più pari al  8,83%. Il numero complessivo degli studenti si attesta con un leggero incremento sui dati dell’anno scorso arrivando a 22-23mila iscritti. I corsi con maggiori incrementi sono quelli dei Beni culturali, Psicologia corso di nuova istituzione,  Scienze agrarie, Economia del turismo ad Assisi, Lingue, dove sono molto richiesti i corsi di lingua russa e di cinese.

“Devo sottolineare con soddisfazione – ha concluso Moriconi – che tali risultati sono dovuti anche all’ottima collaborazione instaurata, con tutti i corsi di laurea, dal Centro Linguistico di Ateneo (Cla), diretto dal prof. Luigi Russi che voglio ringraziare pubblicamente”.

All’incontro con i giornalisti è intervenuta la prof. Anna Martellotti, delegato per l’Orientamento. “Ero certa sui dati positivi delle immatricolazioni – ha esordito – già un mese fa, non tanto sulle base delle iscrizioni in segreteria, ma dalla presenza dei nuovi studenti nelle aule. Questo risultato è frutto del lavoro corale e, in particolare, dell’attività di orientamento e promozione che abbiamo ripreso nel 2014, dopo anni di abbandono. La nostra Università era rimasta assente per anni e con il Rettorato Moriconi abbiamo deciso di operare su due direttrici: promozione di incontri nelle principali città umbre e organizzazione di manifestazioni anche fuori regione, dove siamo stati presenti ai Saloni per l’orientamento  degli studi universitari nelle regioni del Centro Sud. Un altro elemento determinante del successo del nostro Ateneo, in controtendenza rispetto all’andamento nazionale, è legato alla promozione di nuovi servizi agli studenti e al miglioramento di quelli esistenti. Tra i servizi di maggiore  gradimento sono quelli sanitari, di trasporto e  Unifacile – affitto, soprattutto per gli studenti fuori sede, divenuti modello per altri Atenei italiani”.

Ateneo di Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*