Perugia, presentati tre ‘laboratori territoriali per l’occupabilità’

Enzo Tonzani
Enzo Tonzani, presidente del Collegio dei geometri e geometri laureati della provincia di Perugia
Tra i partner del progetto finanziato dal Miur c’è il Collegio dei geometri di Perugia – Gli studenti apprenderanno da esperti a usare le tecnologie applicate a specifici comparti

(umbriajournal.com by AVInews) – Perugia, 19 ott. – Sono stati presentati mercoledì 18 ottobre a palazzo Donini di Perugia tre laboratori territoriali per l’occupabilità, finanziati dal Miur con oltre un milione e mezzo di euro. Tra questi c’è ‘Economia e paesaggiorisorse per l’occupabilità’ (gli altri due sono ‘Rete scuole Umbria Green’ e ‘Labonet’) dell’Istituto tecnico tecnologico economico (Itet) ‘Aldo Capitini’ di Perugia che vede, tra i partner, il Collegio dei geometri e geometri laureati della provincia di Perugia.

L’intero progetto ha l’obiettivo di “promuovere l’occupazione giovanile mediante l’orientamento della didattica e della formazione ai settori strategici del made in Italy, con riferimento alle vocazioni produttive culturali e sociali di riferimento”. L’ambizione di ‘Economia e paesaggio’ è quella di sperimentare materiali nuovi, tecniche, soluzioni progettuali e tecnologie all’avanguardia. Valorizzazione e promozione del territorio, sensibilizzazione su temi ambientali e creazione di opportunità di lavoro dirette, dunque: questi gli obiettivi attesi che i tutti i soggetti coinvolti, enti pubblici e aziende private, perseguiranno attraverso il coinvolgimento di professionisti, esperti e studenti (universitari, degli istituti superiori Cat ‘Costruzioni, ambiente, territorio’, e delle scuole primarie).

“Il Collegio dei geometri di Perugia – ha dichiarato il suo presidente Enzo Tonzani –  è sempre vicino ai giovani studenti dei Cat, i futuri geometri, con i quali condivide anche l’esperienza di un centro di formazione e ricerca. Questo laboratorio sperimentale sarà una nuova valida esperienza non solo per i ragazzi che lo frequentano ma per l’intero territorio. Il nostro contributo non è soltanto economico ma anche di idee attraverso la partecipazione diretta dei nostri iscritti particolarmente esperti nelle tecnologie applicate a specifici comparti, dal telerilevamento al laserscan, passando per i software di progettazione alla modellizzazione virtuale e con stampanti 3D”.

Il laboratorio ‘Economia e paesaggio’ coinvolge quattro sedi: la principale sarà il Castello di Pieve del vescovo di Corciano, per le attività di progettazione e formazione, a cui si aggiunge l’Itet Capitini; a queste si affiancano l’istituto di istruzione superiore ‘Giordano Bruno’ di Perugia (per l’analisi ambientale) e il Liceo classico e musicale ‘Annibale Mariotti’ (per la documentazione storica).

Alla conferenza stampa di presentazione erano presenti, tra gli altri, oltre a Enzo Tonzani, Antonio Bartolini, assessore regionale all’Istruzione e al sistema formativo integrato della Regione Umbria, Sabrina Boarelli, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, e i dirigenti scolastici dei tre istituti capofila del progetto, Silvio Improta, Rosa Smacchi e Marcello Rinaldi, rispettivamente dell’Itet Capitini, dell’Itts ‘Leonardo da Vinci’ di Foligno e dell’Isis ‘Ciuffelli-Einaudi’ di Todi.

Rossana Furfaro
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*