Perugia, Conclusa la “Settimana della Scuola 2017”

“Bilancio” di un evento da ripetersi, che ha visto Chiesa e Scuola incontrarsi

Perugia, Conclusa la “Settimana della Scuola 2017” PERUGIA – La “Settimana della Scuola”, tenutasi a Perugia dal 6 all’11 marzo, è stata promossa, nell’ambito della Visita pastorale del cardinale Gualtiero Bassetti alle parrocchie del capoluogo umbro, dall’Ufficio diocesano per l’educazione e la scuola e dal Servizio diocesano per l’Insegnamento della religione cattolica (Irc). Un “bilancio” positivo di questo evento è colto nelle parole del vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti, coordinatore della Visita pastorale, e del direttore dell’Ufficio diocesano prof. Luca Oliveti.

La Chiesa in ascolto della Scuola.

Alla vigilia della “Settimana della Scuola”, mons. Giulietti, auspicava che la nutrita serie di incontri e appuntamenti sarebbe stata una feconda opportunità di confronto e dialogo con il mondo della scuola, per approfondire tematiche di rilievo e avviare o cementare collaborazioni tra Chiesa e Istituzioni scolastiche. Alla fine della Settimana il prof. Oliveti ha sostenuto: «La Chiesa si è messa in atteggiamento di ascolto di ciò che il mondo scolastico voleva dirle, attraverso la presentazione di ciò che in essa si realizza, mediante i suoi progetti e attività didattiche; un atteggiamento di apertura e fiducia, che è la necessaria condizione per costruire un clima di fiducia e fattiva collaborazione».

Riepilogando le iniziative svolte.

Le iniziative, che si sono susseguite da lunedì 6 a sabato 11 marzo, hanno avuto l’obiettivo di creare occasioni di ascolto reciproco tra la Chiesa e le varie componenti del mondo della scuola. Basti pensare al convegno rivolto ai docenti sul tema “Educazione e Scuola”, all’incontro con i dirigenti scolastici che hanno voluto accogliere il personale invito rivoltogli dal cardinale Bassetti, all’appuntamento con i genitori rappresentanti nei Consigli d’Istituto, al dialogo con i rappresentanti degli studenti.  Il cardinale ha anche visitato ad alcune scuole, scelte a campione tra quelle  afferenti alla Prima Zona pastorale dell’Archidiocesi: la scuola dell’infanzia “Alfa Beta Gamma” dell’Istituto comprensivo “Perugia 1”; la scuola elementare “Lucio Lombardo Radice” dell’Istituto comprensivo “Perugia 4”; la scuola media “San Paolo” dell’Istituto comprensivo “Perugia 3”; il Liceo Classico “Annibale Mariotti”. Tra le iniziative di carattere aggregativo della “Settimana”, quella della prima edizione del “Concorso diocesano per Cori scolastici”. E’ stata un’iniziativa che ha riscosso successo con la partecipazione di circa 500 alunni di diverse scuole primarie. La “Settimana” si è conclusa con la celebrazione eucaristica nella chiesa parrocchiale di Santa Lucia presieduta da mons. Giulietti. A lui le parole con cui ricapitolare il significato ultimo di ciascun momento vissuto.

«Un’alleanza educativa fatta di scambio, collaborazione e dialogo».

«Tutti gli incontri della “Settimana” sono stati sicuramente opportunità di crescita, nell’ascolto e nel dialogo. Anche e soprattutto nelle fatiche che ogni componente può incontrare nell’adempiere al proprio ruolo e compito educativo e che sono emerse durante gli incontri, possiamo trovare la via per proseguire il cammino con rinnovata fiducia e spirito di collaborazione. Genitori, docenti, studenti, educatori del mondo scolastico ed educatori delle realtà diocesane possono insieme, nel rispetto delle proprie specificità, contribuire costruttivamente alla crescita integrale di ogni bambino, ragazzo e giovane adulto, coltivando insieme un’alleanza educativa fatta di scambio, collaborazione e dialogo. Per essere veri educatori occorre trasmettere valori autentici, che puntino alla realizzazione di una piena umanità».

La “Settimana della Scuola” appuntamento stabile.

Il direttore dell’Ufficio per l’educazione e la scuola, prof. Luca Oliveti, e il direttore del Servizio per l’Irc, diacono Silvio Rondoni, concludono ringraziando «il cardinale Gualtiero e il vescovo ausiliare Paolo per la disponibilità, la partecipazione e le costruttive riflessioni di incoraggiamento perché ciascuno di noi possa far propria la sfida educativa di oggi ed impegnarsi in prima persona a partecipare, nel ruolo che gli è proprio, alla realizzazione di una proficua alleanza educativa. Rivolgiamo anche un sentito grazie ai dirigenti scolastici che si sono prodigati per la riuscita di ogni appuntamento, aprendo le porte dei loro istituti, partecipando agli incontri e accompagnando i propri studenti. Altresì ringraziamo i docenti, i genitori e gli studenti, sperando che la “Settimana della Scuola” diventi un appuntamento stabile, tappa di riflessione e approfondimento di un fruttuoso cammino di collaborazione tra Chiesa e mondo della Scuola, sempre più partecipato».

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*