Nuovi accordi tra Ateneo di Perugia e Università Cinesi

Sono stati, inoltre, siglati altri accordi di collaborazione interuniversitaria

Nuovi accordi tra Ateneo di Perugia e Università Cinesi

Nuovi accordi tra Ateneo di Perugia e Università Cinesi

Notevoli passi avanti sono stati compiuti nello sviluppo dei rapporti di collaborazione e scambio tra l’Ateneo perugino e le università cinesi. Di particolare rilevanza, la sigla di un accordo attuativo fra l’ Università degli studi  di Perugia e la Chongqing University of Arts and Sciences (CUAS), il 16 novembre 2015, alla presenza del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini e dell’ assessore Fabio Paparelli della Regione Umbria. In questa occasione,  sotto l’egida del Consolato Generale di Italia a Chongqing, si è inaugurato  il China-Europe Cultural  Heritage Center (Centro di ricerca sul patrimonio culturale co-diretto dai professori Liu Zhuang e Daniele Parbuono) con l’ obiettivo di realizzare scambi e ricerche nel campo dell’antropologia culturale e sociale.

All’interno del Centro è stato costituito un Istituto di Lingua e Cultura Italiana finalizzato ad insegnare la lingua italiana agli studenti di Antropologia e beni culturali della CUAS. L’Istituto, che ha già una cinquantina di iscritti, consentirà agli studenti di proseguire gli studi a Perugia iscrivendosi alla Laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale afferente al Dipartimento di Filosofia, Scienze Sociali, Umane e della Formazione. Gli studenti, al loro rientro a Chongqing, dopo aver ottenuto la laurea italiana, potranno iscriversi al terzo e ultimo anno della Laurea magistrale locale.

L’accordo prelude all’istituzione formale di un doppio titolo italo-cinese, che consentirà anche agli studenti  della Laurea magistrale in Scienze socioantropologiche per l’integrazione e la sicurezza sociale  di acquisire a certe condizioni il titolo cinese, e si colloca nell’ambito della collaborazione fra il Consolato d’Italia, la Commissione per l’educazione della Municipalità di Chongqing e la Regione Umbria. Dopo la cerimonia di firma delle convenzioni, il Ministro Giannini si è intrattenuta con il prof. Tan Hong, Prorettore della CUAS, e con la prof. Ester Bianchi, in rappresentanza del Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, e ha espresso il proprio apprezzamento per la serietà di questo progetto didattico e di ricerca.

Sono stati, inoltre, siglati altri accordi di collaborazione interuniversitaria, fra cui i protocolli attuativi con la Sichuan Normal University e la Sichuan Tourism University per lo scambio studenti e l’iscrizione di studenti cinesi ai corsi di studio magistrali dell’Ateneo perugino.

Siglato un accordo quadro con la Sichuan Agricultural University, che ha accolto con grande interesse la proposta di istituire già dal prossimo anno accademico il Master internazionale in Feed and Food Safety for Human Health presso i Dipartimenti di Veterinaria e di Agraria; dal successivo anno accademico, il Master potrà confluire in una Laurea magistrale sulla sicurezza alimentare con corsi interamente in lingua inglese e di grande attrattiva per gli studenti cinesi.

Parte della delegazione istituzionale della Regione Umbria si è poi trasferita a Shanghai, dove è stata raggiunta dalla prof. Elena Stanghellini, Delegata del Rettore all’Internazionalizzazione, che nei prossimi giorni incontrerà i rappresentanti della prestigiosa Jiaotong University per discutere tempi e modalità per la firma di un accordo di collaborazione.

accordi


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*