Marsciano, presentato il progetto formativo Nausicaa sulla ricettività turistica nella Media Valle del Tevere

La presentazione del progetto formativo Nausicaa
La presentazione del progetto formativo Nausicaa

(umbriajournal.com) MARSCIANO – Turismo, formazione e professioni: sono le parole chiave della proposta formativa del progetto “Nausicaa: turismo e ricettività diffusa nella Media Valle del Tevere”, finanziato dalla Provincia di Perugia e gestito dalla cooperativa sociale Frontiera Lavoro, che si svolgerà nei territori comunali di Marsciano, Todi e Massa Martana. Il progetto è stato presentato a Marsciano, presso la sala del Consiglio in Municipio, venerdì 20 settembre 2013. Erano presenti Valentina Bonomi, Assessore con delega alla Formazione del Comune di Marsciano, Roberta Veltrini, Presidente della cooperativa Frontiera Lavoro e rappresentanti dei comuni che ospiteranno i corsi.  
Nonostante l’attuale crisi economica che non risparmia nessun settore, quello del turismo inizia a mostrare alcuni segni di recupero e rappresenta, sicuramente, per il nostro Paese un importante strumento di sviluppo sociale. Il turismo è una risorsa importante ma potrebbe essere maggiormente sfruttata attarverso una più incisiva politica promozionale e creando sinergie tra i diversi attori. Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una fortissima dinamicità e quindi è cambiato lo scenario. A fianco delle professioni tradizionali trovano spazio occupazioni innovative, che agiscono in modo positivo sul sistema e che consentono di trovare vie diverse per animare e qualificare il turismo. La vacanza è oggi intesa come desiderio di benessere e il turismo può rappresentare un fattore strategico di sviluppo economico del territorio, contribuendo a valorizzare l’identità locale.

Proprio  a queste diverse esigenze si rivolge il progetto “Nausicaa”. “L’intervento progettuale – ha spiegato la presidente di Frontiera Lavoro, Roberta Veltrini – è articolato in dieci percorsi formativi, della durata ciascuno di 60 ore, interamente gratuiti e rivolti ad allievi dell’uno e dell’altro sesso con età compresa tra i 25 e i 64 anni di età. Si tratta di un bando aperto e quindi sarà possibile presentare domande finché non si sarà raggiunto, per ognuno dei corsi, il numero di partecipanti richiesto, pari a 12 unità”.

Questi i moduli formativi: creare impresa nell’ambito della ricettività diffusa, promuovere l’impresa turistica:web e new media, promuovere il patrimonio enologico locale, progettare e gestire attività ludiche ricereative per i bambini ospiti delle strutture ricettive, progettare pacchetti turistici, monitorare la filiera del processo di produzione e distribuzione degli alimenti (attestato HACCP), garantire la qualità dei servizi ai piani nelle strutture ricettive, gestire il front office delle strutture ricettive.
Il primo corso a partire, già dalla prossima settimana, sarà quello relativo al conseguimento dell’attestato HCCP, che si terrà a Marsciano presso la sala A. Capitini del Municipio. Successivamente si attiverà, entro ottobre, il modulo relativo alla gestione delle attività ludiche per bambini, che si terrà sempre a Marsciano preso le strutture dell’Oratorio Santa Maria Assunta.

“Il turismo – spiega Valentina Bonomi, Assessore allo Sviluppo economico, Politiche del lavoro e Formazione professionale, del Comune di Marsciano – è una delle principali risorse del nostro territorio e richiede una qualità dell’offerta sempre migliore. I turisti di oggi sono sempre più esigenti, chiedono emozioni, servizi particolari, originali e le imprese necessitano di personale qualificato che spesso faticano a trovare sul mercato del lavoro. Promuovere una adeguata politica formativa sulle nuove competenze richieste è quindi un momento importante per andare incontro alle esigenze tanto delle strutture ricettive quanto dei turisti”.

INFO PROGETTO

Per tutti i corsi l’ammissione avverrà in base all’ordine di arrivo della domanda (per le domande spedite con raccomandata A/R farà fede il timbro postale di spedizione) tenuto conto delle riserve tra cui un 40% dei posti riservato a donne e un 40% dei posti riservato a persone in cerca di occupazione (inoccupate e disoccupate). Costituirà titolo preferenziale per la partecipazione alle attività formative proposte l’aver maturato regolare esperienza professionale nel settore turistico-ricettivo o educativo (solo per il percorso specifico) (farà fede la produzione del Certificato Storico del Lavoro rilasciato dal competente Centro per l’Impiego) o il conseguimento di Diplomi di Scuola Secondaria di Secondo Grado o qualifiche professionali afferenti al medesimo settore.
Ogni candidato potrà presentare domanda per massimo due percorsi formativi.
Il Soggetto attuatore avrà la facoltà di ridefinire il numero dei partecipanti e delle edizioni
sulla base delle domande di partecipazione ricevute.

I modelli per la stesura della domanda sono disponibili presso Frontiera Lavoro, Via Berenice, 2 –06127 Perugia, Tel 075-5002458 fax 075-5156543, presso i Comuni interessati o nel sito www.frontieralavoro.it, dove è possibile anche consultare il bando.
Alla domanda devono essere allegati un curriculum studi e attività lavorative svolte, nonché altra documentazione utile ai fini della verifica dei prerequisiti e delle priorità di ammissione ai corsi. La domanda, unitamente alla documentazione allegata, dovrà essere presentata a mezzo raccomandata A/R a: Frontiera Lavoro Via Berenice, 2 –06127 Perugia o via fax al numero 075 5156543

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*