Primi d'Italia

Magione, attestato di ‘Apprendista Cicerone’ per gli studenti dell’Ite

L'Istituto tecnico economico di Magione

(umbriajournal.com) by Avi News MAGIONE – Quindici studenti dell’Istituto tecnico economico di Magione, indirizzo turismo, hanno ricevuto mercoledì 10 maggio l’attestato di ‘apprendista Cicerone’ per aver guidato, nell’ambito delle ‘Giornate Fai di Primavera’, il 25 e 26 marzo, i visitatori nei luoghi di interesse artistico culturale del territorio magionese: in particolare nel Castello dei Cavalieri di Malta e nella sala del Consiglio comunale affrescata da Gerardo Dottori, entrambi individuati precedentemente dal gruppo Fai del Trasimeno. Nel corso della cerimonia, che si è tenuta nella sala consiliare di Magione, alla presenza del sindaco Giacomo Chiodini, del presidente del Consiglio comunale Vanni Ruggeri, del responsabile del Castello dei Cavalieri di Malta Fabrizio Leoni e dello storico Giovanni Riganelli, gli alunni hanno ricevuto da Luca Marchegiani, responsabile del gruppo Fai del Trasimeno, l’attestato di ‘apprendista Cicerone’. Viva soddisfazione è stata espressa da tutti i presenti per la serietà con cui i ragazzi hanno partecipato al progetto e per l’ottima riuscita dell’evento che ha visto, nel solo Castello dei Cavalieri di Malta, oltre 5mila visitatori. Per prepararsi al compito gli studenti hanno sia studiato il materiale proposto dai loro insegnanti che seguito le indicazioni fornite loro da Marchegiani e Riganelli. Le ‘Giornate Fai di Primavera’ si svolgono in tutto il territorio nazionale e da alcuni anni il Fai coinvolge le scuole per favorire la diffusione della conoscenza del territorio e del patrimonio artistico culturale.

Quello del Fai però non è stato l’unico progetto a cui hanno partecipato gli studenti dell’Ite di Magione. Martedì 9 maggio gli alunni della classe 3A, indirizzo amministrazione finanza e marketing, sono risultati decimi e hanno ottenuto la medaglia d’oro nel progetto nazionale di cittadinanza attiva ‘A scuola di open coesione’ svolto nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro. Scopo del progetto, utilizzare i dati in formato aperto per scoprire come vengono spesi i fondi pubblici nel proprio territorio e per coinvolgere la cittadinanza nella verifica e nella discussione della loro efficacia. I ragazzi dell’Ite di Magione, in particolare, hanno svolto un lavoro di ricerca sullo stato di realizzazione della pista ciclabile del Trasimeno e sull’impatto che essa può avere nello sviluppo del territorio. Gli alunni hanno creato un blog dal titolo ‘Love in Territory’ pubblicato nel sito www.ascuoladiopencoesione.it che raccoglie tutti i materiali prodotti da loro, relazioni, grafici e video. Precedentemente, il 4 marzo, hanno realizzato l’evento ‘Open data day’, nel corso del quale è stato presentato il progetto e si è tenuta una tavola rotonda sull’importanza degli ‘open data’ a cui hanno partecipato il sindaco Chiodini e varie associazioni del Trasimeno che hanno risposto alle domande poste dagli studenti. Il 4 aprile, una rappresentanza di studenti, accompagnati dai docenti referenti, ha poi presento il progetto al ‘Festival dei Giovani’ di Gaeta. Gli alunni riceveranno il premio giovedì 25 maggio a Roma.

Cristina Biondi

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*