L’istituto ‘Alessandro Volta’ di Perugia vince premio europeo eTwinning

Vittoria del progetto innovativo ‘Mirror Mirror’ nella categoria fascia d’età 16-19 anni – La premiazione si terrà mercoledì 1 giugno, dalle 13 alle 16, nella sede della scuola

(Umbriajournal by Avi News) – PERUGIA L’Istituto tecnico tecnologico statale ‘Alessandro Volta’ di Perugia ha vinto il prestigioso premio europeo eTwinning 2016 nella categoria studenti 16-19 anni, per il progetto ‘Mirror, Mirror’ sulla rappresentazione del corpo nella società attuale e i messaggi veicolati dai media. La cerimonia di premiazione si terrà mercoledì 1 giugno, dalle 13 alle 16, nella sede dell’Istituto, in una videoconferenza cui parteciperanno in diretta anche le altre due scuole partner europee di Polonia e Francia.

All’evento sarà presente, in rappresentanza dell’Unità europea eTwinning, Santi Scimeca, project manager di eTwinning, e alcuni rappresentanti dell’Unità nazionale eTwinning Italia. eTwinning è una community che dal 2005 mette in contatto insegnanti e classi per fare didattica in modo innovativo, sfruttando le nuove tecnologie, che quest’anno premia per l’Italia anche altri 13 docenti di progetti vincitori fra gli oltre 200 candidati europei.

“Nel progetto – ha spiegato l’insegnante referente per l’Itts Volta Patrizia Roma – gli studenti sono stati incoraggiati ad osservare i modi in cui la percezione di sé è spesso dettata dalla società, ad analizzare criticamente i messaggi mediatici che ci circondano sotto molti punti di vista e prospettive (cioè influenza dei pari, famiglia, reti sociali, pubblicità). I ragazzi hanno sviluppato le loro capacità creative nella produzione collaborativa di materiali multimediali attraverso la piattaforma.  Le scuole partner hanno lavorato in sintonia e in costante contatto tra loro, per un gemellaggio che ha perseguito obiettivi sia formativi che didattici. Gli studenti sono stati protagonisti attivi, all’interno di un’interazione costante e una notevole programmazione del lavoro”.

“Progetti come quello dell’Istituto Volta – ha dichiarato Flaminio Galli, direttore di Indire, l’istituto di ricerca in cui ha sede l’Unità nazionale eTwinning Italia – dimostrano come sia possibile fare scuola in maniera innovativa e testimoniano il successo dei gemellaggi elettronici. Grazie ad eTwinning, i docenti e gli studenti possono collaborare con partner europei in ambienti di apprendimento sicuri e innovativi sfruttando le grandi potenzialità degli strumenti Ict”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*