Laboratorio nazionale tra sistemi sanitari, a confronto a Villa Umbra 16 regioni

Villa Umbra
Da sinistra Alberto Naticchioni, Amministratore Unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica, e Luca Barberini, Assessore Salute e Welfare della Regione Umbria

Laboratorio nazionale tra sistemi sanitari, a confronto a Villa Umbra 16 regioni
PERUGIA  3 novembre ‘17 – Prenderà il via giovedì 9 novembre, a Villa Umbra, il settimo Laboratorio di benchmarking tra sistemi sanitari regionali “Franco Tomassoni” sul controllo della spesa sanitaria promosso da Regione Umbria e Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

Laboratorio nazionale tra sistemi sanitari dal 9 all’11 novembre

L’edizione 2017  intitolata “Nuovi  strumenti  e prospettive  di sviluppo per il governo della spesa sanitaria” conferma la formula delle tre giornate in programma da giovedì 9 novembre a sabato 11 novembre. Sono 16 le regioni partecipanti, da nord a sud, in rappresentanza di tutto il territorio nazionale. Oltre all’Umbria, saranno presenti Toscana, Marche, Lazio, Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Valle d’Aosta, Provincia Autonoma di Bolzano, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Campania, Calabria, Sicilia, Sardegna.

Laboratorio come luogo aperto di scambio di buone pratiche

“Il Laboratorio – afferma l’Amministratore Unico della Scuola, Alberto Naticchioni – è diventato ormai un appuntamento conosciuto a livello nazionale in cui i tecnici delle diverse regioni possono confrontare le proprie esperienze ed elaborare nuovi modelli e innovative soluzioni organizzative e operative in ambito sanitario. Questa iniziativa, si propone come un luogo aperto di scambio di buone pratiche finalizzato al miglioramento dei nostri centri sanitari e più generale alla crescita del sistema pubblico”.

I lavori delle varie sessioni saranno guidati da docenti universitari, esperti del Ministero della Salute, della Corte dei conti. Responsabile scientifico del Laboratorio è il professore Niccolò Persiani, ordinario di economia sanitaria alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Firenze.

Giovedì prima giornata di lavori

La settima edizione sarà aperta giovedì 9 novembre da Luca Barberini, Assessore Salute e Welfare della Regione Umbria, e da Alberto Naticchioni, Amministratore Unico Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica. E previsto l’intervento di Davide Faraone, Sottosegretario di Stato alla Salute. La mattinata di apertura sarà dedicata all’analisi della spesa sanitaria a livello nazionale con interventi di Alfredo Grasselli, Corte dei Conti sezione autonomie, Nicola Salerno, Reforming.it, e Mario del Vecchio, Cergas Bocconi. Nel pomeriggio si approfondirà il tema della “Spesa in conto capitale e finanziamento degli investimenti”. Interverranno Moraldo Neri, Regione Toscana, Massimiliano Spagnolo, Gruppo Bancario Iccrea, Marcello Faviere, F.a.r.e. – Federazione delle Associazioni, Regionali Economi e Provveditori della Sanità.

Venerdì seconda giornata di confronto

La seconda giornata dei lavori, venerdì 10 novembre, si aprirà con la sessione sulla “Integrazione ospedale/territorio e cronicità”, moderata da Natalia Di Vivo, Agenas. Interverranno: Nicola Pinelli, Fiaso – Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere, Paola Pisanti, Ministero della Salute, Walter Orlandi, Regione Umbria, Maria Chiara Corti, Regione Veneto, Giuseppe Tonutti, Regione Friuli Venezia Giulia. Nel pomeriggio si svolgerà la sessione “La spesa ospedaliera integrazione pubblico/privato”, con i contributi di Marcello Giannico, Regione Lazio, Lolita Gallo, Regione Molise, Vincenzo Ferrari, Regione Calabria, Giulia De Leo, Presidente Aiop Umbria – Associazione Italiana Ospedalità Privata.

L’11 novembre tavola rotonda conclusiva

La tavola rotonda conclusiva in calendario l’11 novembre sarà focalizzata sulla certificabilità dei bilanci e sulle nuove prospettive del controllo della spesa sanitaria. Vi parteciperanno: Stefania Garassino, Ministero della Salute, Carlo Chiappinelli, Presidente della Sezione Controlli Corte dei Conti del Lazio, Marzia Cavazza, Regione Emilia Romagna, Roberto Agnello, Regione Sicilia, Walter Orlandi, Regione Umbria, Mauro Bonin, Regione Veneto, Gian Paolo Di Lorenzo, Assirevi – Associazione Italiana Revisori Contabili, Eugenio Anessi Pessina, Ce.Ri.S.Ma.S. – Centro Ricerche e Studi in Management Sanitario. Le conclusioni e la chiusura dei lavori saranno curate da Catiuscia Marini, Presidente Regione Umbria.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*