Diritto allo studio, presidente Marini inaugura mensa universitaria medicina

È entrata in funzione oggi la nuova mensa universitaria dell’Adisu

Diritto allo studio, presidente Marini inaugura mensa universitaria medicina

Diritto allo studio, presidente Marini inaugura mensa universitaria medicina PERUGIA – È entrata in funzione oggi la nuova mensa universitaria dell’Adisu (l’Agenzia regionale per il diritto allo studio universitario), presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi, nell’area dell’Ospedale “Santa Maria della Misericordia” di Perugia. Alla cerimonia di inaugurazione sono intervenuti – tra gli altri – la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, l’assessore regionale al diritto allo studio, Antonio Bartolini, il Rettore dell’Ateneo, Franco Moriconi, il Commissario straordinario Adisu, Luca Ferrucci, ed il direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Perugia, Emilio Duca.

“Oggi finalmente – ha detto la presidente Marini – anche gli studenti della Facoltà di medicina, ed il personale docente, tecnico ed amministrativo, potranno disporre del servizio mensa. Un servizio atteso da anni e che oggi abbiamo potuto inaugurare grazie al lavoro avviato dall’ex Commissario straordinario, Maurizio Oliviero, ed alla collaborazione tra Regione Umbria, Adisu e Università degli studi”. La presidente Marini ha colto l’occasione dell’inaugurazione per ribadire che “per la Giunta regionale il diritto allo studio universitario è stato da sempre una priorità ed un elemento qualificante della nostra politica di servizi e assistenza agli studenti”.

Il Commissario dell’Adisu Ferrucci ha voluto sottolineare “l’importante lavoro di squadra, avviato dalla precedente gestione commissariale, tra Regione, Agenzia ed Università, che ha consentito, dopo anni – ha detto -, di poter raggiungere questo significativo obiettivo, da tutti condiviso e sollecitato dalle associazioni e rappresentanze degli studenti, ed offrire così anche gli studenti di Medicina un servizio mensa adeguato e di qualità”.

Print Friendly

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*