‘Cambia il tuo profilo’, geometri invitano studenti a diventare professionisti Cat

collegio dei geometri
Da sinistra: Enzo Tonzani, Alberto Diomedi, Carlo Menichini, Silvio Improta

Lanciata la campagna dei Collegi di Perugia e Terni con i dodici istituti umbri – Meno di 200 gli iscritti quest’anno. Tonzani: Professione affascinante con sbocchi lavorativi

(umbriajournal by Avi News) – PERUGIA Sono meno di 200, in Umbria, i ragazzi che in questo anno scolastico hanno deciso di iscriversi a uno dei dodici istituti Costruzione ambiente e territorio (Cat) della regione, quelli, cioè, che prima della riforma del 2010 si chiamavano istituti tecnici per geometri. Dati, questi, in costante calo ormai da alcuni anni e che allarmano i Collegi dei geometri e dei geometri laureati delle provincie di Perugia e Terni per il futuro della categoria da loro rappresentata.

La campagna È così partita la campagna ‘Cambia il tuo profilo. Diventa professionista Cat’ ideata e promossa dai Consigli dei due Collegi e dagli istituti scolastici interessati. I volti sorridenti di studenti e studentesse con in testa il caschetto, stampati in migliaia di manifesti e depliant gialli diffusi in tutto il territorio regionale, invitano già da alcuni giorni i giovani a cogliere l’opportunità di scegliere un percorso didattico che li porti a divenire geometri. L’iniziativa è stata presentata, anche agli studenti, nel corso di un incontro che si è tenuto martedì 10 novembre, all’Istituto tecnico tecnologico (Itt) ‘Capitini – Vittorio Emanuele II – Di Cambio’ di Perugia.

A illustrarne i dettagli sono stati Enzo Tonzani e Alberto Diomedi, presidenti del Collegio rispettivamente di Perugia e Terni, Silvio Improta e Carlo Menichini, dirigenti scolastici rispettivamente dell’Itt ‘Capitini – Vittorio Emanuele II – Di Cambio’ e dell’Istituto di istruzione superiore (Iis) ‘Polo – Bonghi’ di Assisi. “Il geometra – ha ricordato Improta – è una professione che, ora come mai, offre una vastissima gamma di impieghi e applicazioni e risponde alle esigenze di coniugare sviluppo, qualità delle costruzioni e cura di ambiente e territorio”. “A Perugia – ha commentato Tonzani –, fino agli anni Novanta, si riuscivano a istituire anche otto sezioni da 30 studenti. Quest’anno i neoiscritti alla scuola più grande dell’Umbria sono, invece, solo 41 suddivisi in due sezioni. A Terni, con appena sei iscritti, addirittura non se ne è formata neanche una”. In provincia di Perugia le matricole sono 143, 24 in meno del 2013/2014, mentre a Terni circa 50. A livello nazionale, a scegliere l’indirizzo Cat è l’1,9 per cento di tutti gli studenti usciti dalle scuole secondarie di primo grado. “Quella del geometra – ha aggiunto Tonzani – è una professione essenziale per il Paese e con grandi opportunità lavorative. Saremo vicini alle scuole e agli studenti fornendo informazioni e professionisti in grado di insegnare competenze specifiche sfruttabili una volta entrati nel mondo del lavoro. Porteremo anche tecnologie innovative, come i droni che ormai vengono impiegati anche dalla nostra categoria”.

Gli istituti coinvolti Oltre agli istituti di Perugia e Assisi, coinvolti nella campagna ‘Cambia il tuo profilo’ sono gli Iis ‘Franchetti –Salviani’ di Città di Castello, ‘Casimiri’ di Gualdo Tadino, ‘Cassata – Gattapone’ di Gubbio, ‘Ciuffelli – Einaudi’ di Todi, tecnico professionale ‘Spoleto’, ‘Battaglia’ di Norcia, scientifico e tecnico di Orvieto e ‘Gandhi’ di Narni e gli Itt ‘Da Vinci’ di Foligno e ‘Allievi – Sangallo’ di Terni. “Negli anni – ha affermato Menichini – è anche migliorata l’offerta didattica con l’aumento, per esempio, delle ore di inglese. Con la cosiddetta ‘Buona scuola’ sono state, inoltre, portate a 400 le ore per i tirocini con i professionisti. Si possono anche proseguire gli studi nei settori progettazione, architettura e ingegneria”. “Abbiamo bisogno – ha concluso Diomedi – della collaborazione di tutti per far si che il geometra possa continuare a essere una professione attrattiva per i giovani”.

Nicola Torrini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*