Alla scuola di Montecchio studiare diventa più divertente e non solo FOTO

Gradini delle scale e muri sono stati dipinti con disegni particolari

Alla scuola di Montecchio studiare diventa più divertente e non solo

di Morena Zingales
MONTECCHIO – “In questa scuola noi siamo amici, noi diciamo mi dispiace, noi diamo una seconda possibilità, noi ci divertiamo, noi impariamo, noi aiutiamo, noi ci rispettiamo”. Con solo 300 euro di materiali il Comune di Montecchio ha fatto abbellire lo stabile delle scuole elementari e medie con dipinti e varie installazioni.

I lavori sono stati fatti da un gruppo di volontari, artiste con particolari doti che hanno studiato all’Accademia delle belle Arti di Roma. Si tratta di Monica Bracciantini e Federica Valeriani.

Gradini delle scale e muri sono stati dipinti con disegni particolari. In una rampa si possono trovare le note musicali, in un’altra le unità di misure e poi ancora le tabelline, ma anche frasi dedicate all’amicizia o al comportamento in generale.

“Un progetto che va al di là della riqualificazione e abbellimento della scuola – ha detto il giovane sindaco di Montecchio, Federico Gori –  vuole anche un po’ tracciare delle linee su quelle che sono i valori che dovrebbero trasmettere le scuole e l’ambiente scolastico al di là dell’aspetto didattico. I bambini  – ha spiegato il Primo Cittadino – trascorrono tanto tempo a scuola, l’obiettivo di tutto questo è sensibilizzarli alla violenza, no al razzismo, no allo spreco alimentare. Questi sono aspetti che rimarranno sempre impressi. Con la scuola – ha concluso il sindaco – oltre ai progetti scolastici ed extrascolastici vogliamo dare dei valori in più ai ragazzi in questa era digitale, in questo mondo che va così veloce e asettico”.

Altri progetti simili sono comunque in corso, anche alla scuola materna.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*