Nuova aula studio in Via della Viola a Perugia

Firma accordo nuova aula studi tra il Comune di Perugia, L'università e Arci Perugia

Nuova aula studio in Via della Viola a Perugia

Sono stati il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Franco Moriconi, l’Assessore al marketing territoriale del Comune di Perugia, Michele Fioroni e Paolo Tamiazzo in rappresentanza di ARCI Perugia a firmare, questa mattina a Palazzo Murena, sede del Rettorato, l’accordo per la nuova Aula Studio ubicata nel complesso di San Fiorenzo in Via della Viola.
Alla firma erano presenti anche il prof. Federico Rossi, delegato del rettore per i servizi agli studenti, il Prof. Giuseppe Liotta, che ha curato l’informatizzazione dell’aula, il Prof. Alessandro Tinterri, per gli aspetti culturali correlati alla zona e la Presidente del Consiglio degli Studenti Martina Domina.
Già in data 21 maggio 2014 l’Amministrazione comunale di Perugia e l’Università degli Studi di Perugia avevano firmato un Protocollo Generale d’Intesa per il rilancio nazionale ed internazionale della Città Universitaria di Perugia, in cui, tra le finalità dell’Art.1, al punto 12, figurava l’impegno di: “Incrementare le aule studio per agevolare la permanenza degli studenti ed ottimizzare il tempo da loro dedicato allo studio”.
Nell’ambito poi del Quadro Strategico di Valorizzazione del Centro Storico con la delibera di Giunta n. 247 del 10.08.2015 fu stabilito di utilizzare l’Urban Center  in Via Sant’Ercolano n.5, inaugurato  nel 2015, compatibilmente con le altre funzioni cui era adibito, ad  aula studio per gli studenti e intensificare la ricerca di spazi ulteriori di proprietà dell’ente, localizzati in parti della città strategiche, al fine di intensificare una rigenerazione urbana e una creazione di reti di servizi per gli studenti.
La nuova aula studio, individuata nell’ex convento S. Fiorenzo in via della Viola nei locali gestiti dall’Arci Perugia e dal suo presidente Franco Calzini,  sarà  uno spazio aperto tutti i giorni dalle 9 alle 3 di notte, con rete wifi  estesa all’intera aerea circostante di via della Viola  e  accesso garantito tramite app, qr code e identità digitale. Il tutto  monitorato da telecamere in via remota.

Per l’Assessore Michele Fioroni ,  “la nuova aula studio rappresenta un esperimento significativo di costruzione di un sistema territoriale dove, grazie all’azione di coordinamento del Comune di Perugia, si mettono a sistema esperienze civiche già attive nel quartiere, il mondo dell’associazionismo e l’Università degli Studi”.

Nell’esprimere soddisfazione per quanto realizzato in Via della Viola, il Rettore Franco Moriconi ha annunciato iniziative analoghe a Porta Pesa.

“Quello che manca –ha sottolineato- sono proprio spazi con funzione di aggregazione per gli studenti. Il mio obiettivo è la realizzazione di un laboratorio di idee, in cui gli studenti stessi si confrontino e si scambino idee per dare vita a progetti per il futuro”.

Di una Città laboratorio ha parlato anche Tamiazzo, che ha ribadito la condivisione con l’amministrazione comunale e le altre istituzioni cittadine per un nuovo modo di vivere la città. “Non è sufficiente –ha detto- un tracciato di circuiti della movida, ma è necessario un vissuto di qualità, per costruire il quale oggi mettiamo sicuramente una pietra importante.”

Grande Soddisfazione per  il nuovo spazio dedicato agli studenti è stata espressa anche da Martina Domina, Presidente del Consiglio degli Studenti,  che ha sottolineato come questo nuovo luogo aggregativo è “un valore aggiunto per via della Viola e uno spazio non solo per lo studio ma un luogo di confronto tra studenti”.
L’iniziativa si inserisce anche nelle attività che accompagnano la candidatura di Perugia quale Capitale Europea dei giovani 2019 (EYC 2019).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*