Inps, Artigiani e commercianti aggiornati i dati sul lavoro autonomo

Inps Perugia

Sarà disponibile da oggi, alla voce “Osservatori statistici/Lavoratori autonomi” della sezione Banche dati e bilanci del sito www.inps.it, il documento “Statistiche in breve” dedicato all’andamento del lavoro autonomo, con i dati delle gestioni speciali per artigiani e commercianti relativi all’anno 2014. Si riporta di seguito una breve sintesi dei dati più significativi, rimandando al documento di cui sopra per un’analisi più dettagliata. Per quanto riguarda gli artigiani, nel 2014 risultano 1.822.656 iscritti alla gestione speciale Inps, l’1,8% in meno rispetto al 2013 (1.856.683 iscritti) e il 3,8% in meno rispetto al 2012 (1.895.485 iscritti). Il 91,8% degli iscritti (1.672.724) è rappresentato da titolari, in prevalenza maschi, i quali, con 1.371.078 iscritti, costituiscono l’82% del totale, contro il 18% (301.646) dei titolari femmine.

All’interno della qualifica dei collaboratori, invece, la differenza per genere è meno marcata, con 87.220 iscritti maschi (58,2%) contro 62.712 femmine. La classe di età più rappresentata è quella tra i 40 e i 49 anni (32,6%), mentre il 14,3% ha un’età pari o superiore a 60 anni e solo il 6,8% ha meno di 30 anni. Il 31,6% delle aziende artigiane è ubicato nell’area geografica Nord Ovest, il 24,8% nel Nord Est, il 20,8% nel Centro, il 15,2% nel Sud e il 7,6% nelle Isole. Le regioni più rappresentate sono la Lombardia, nella quale si concentra il 18,7% degli artigiani (341.431 iscritti), seguita dal Veneto con 189.768 iscritti (10,4%), dall’Emilia Romagna con 189.484 iscritti (10,4%) e dal Piemonte con 171.117 iscritti (9,4%).

I commercianti iscritti alla gestione speciale nel 2014 sono 2.301.037, lo 0,04% in più rispetto al 2013 (2.300.178) e 0,5% in più rispetto al 2012 (2.288.957), il 90,1% dei quali titolari. Prevalgono gli iscritti di sesso maschile, che costituiscono il 64,2% del totale: il 66,7% (1.381.835) dei titolari sono uomini, mentre tra i collaboratori prevalgono le donne con il 58,6% (133.859). Anche tra i commercianti la maggior parte degli iscritti (30,2%) si concentra nella fascia di età tra 40 e 49 anni, mentre il 24,6% ha un’età compresa tra i 50 e i 59 anni e il 15,7% ha più di 59 anni. Soltanto l’8,7% dei lavoratori ha un’età inferiore a 30 anni. Dal punto di vista territoriale, si osserva che il 27,1% delle aziende commerciali è ubicato nel Nord Ovest, il 20,2% nel Nord Est, il 21% al Centro, il 22,2% al Sud e il 9,5% nelle Isole. La regione con il maggior numero di commercianti è la Lombardia con 356.439 iscritti (il 15,5% del totale), seguita dalla Campania con il 9,5%, dal Lazio (9,2%), dal Veneto (8,5%) e da Piemonte ed Emilia Romagna con l’8% ciascuna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*