Ingresso rifiuti inceneritore Terni, Cecchini: “Nessuna autorizzazione”

La giunta regionale non ha autorizzato, né intende autorizzare l’ingresso in Umbria di rifiuti da fuori regione

Rifiuti, giunta regionale approva certificazione 2015
fernanda-cecchini

PERUGIA – “La giunta regionale  non ha autorizzato, né intende autorizzare l’ingresso in Umbria di rifiuti da fuori regione”: lo afferma l’assessore regionale all’ambiente, Fernanda Cecchini,  in merito alle notizie di un presunto invio di rifiuti da bruciare negli inceneritori di Terni.

rifiuti inceneritore

da Conca Ternana Oggi
“140 mila tonnellate di rifiuti da bruciare: questa la quota individuata dal Governo a carico della Regione Umbria”. È quanto dichiara il capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Andrea Liberati, in una nota firmata anche dal senatore del M5S Stefano Lucidi e dal consigliere comunale di Terni Thomas De Luca.

“È arrivata il 29 luglio in lettura alle amministrazioni regionali – spiega Liberati – la bozza del decreto attuativo dell’articolo 35 dello Sblocca Italia. Gli inceneritori ternani sono gli unici due impianti presenti in Umbria in grado di accogliere questa folle richiesta. Entro breve termine il piano sarà operativo attraverso una lista definitiva di siti d’incenerimento che verranno dichiarati ‘strategici’, resi attivi anche attraverso l’intervento delle forze militari qualora i territori intendano opporsi a tali scelte”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*