I turisti stranieri amano l’Umbria, gli italiani il Trentino Alto Adige

Puglia e la Liguria scivolano sotto la decima posizione

Gli stranieri amano l'Umbria, gli italiani il Trentino Alto Adige

Gli stranieri amano l’Umbria, gli italiani il Trentino Alto Adige

I turisti stranieri amano l’Umbria, mentre gli italiani preferiscono il Trentino Alto Adige. E’ il dato che è emerso al TTG Incontri di Rimini. Il TTG è il principale marketplace del turismo b2b – Business-to-business – in Italia e quest’anno si è tenuto, appunto, nella città dell’Emilia Romagna. Nella TopTen delle regioni più amate, quindi, non c’è coincidenza di gusti.

In testa il nostro “Cuore verde” d’Italia per chi arriva da paesi stranieri e prima, invece, per gli italici, la terra delle Dolomiti.

Lo studio, realizzato dal portale TripAdvisor è stato presentato al TTG Incontri a Rimini e ha preso in esame il punteggio medio dato dagli utenti alle strutture italiane sul celebre sito di recensioni.

Cambiano i posizionamenti sul podio delle rispettive classifiche, riporta il Corriere della Sera, ma in entrambe le regioni più apprezzate sono, appunto, le due vincitrici, Umbria e Trentino-Alto Adige, cui si aggiunge la Basilicata. Con molta probabilità in relazione alla forte della visibilità internazionale che sta riscuotendo Matera, dopo essere diventata capitale europea della Cultura 2019.

Le 20 destinazioni italiane più amate dagli inglesi: la classifica del Telegraph: Scopri di più

In una statistica più approfondita, emerge che i viaggiatori stranieri preferiscono le regioni Centro italiane, addirittura sei su dieci.

Gli italiani, invece, gradiscono maggiormente quelle del sud con la Sicilia, la Sardegna e la Calabria. Regioni che, però, non sono presenti, invece, nella Top10 internazionale.

A conquistare il pubblico all’estero, invece, la sorpresa Molise, al 6° posto, prima del Lazio con Roma, solo all’8°. Colpo di scena, infine, per regioni particolarmente turistiche quali la Puglia e la Liguria scivolate in entrambe le graduatorie dopo la decima posizione.

Tra i vari dati, interessante notare quanto il punteggio medio dei giudizi dei viaggiatori nostrani sia più basso rispetto a quello degli utenti stranieri, proprio come se gli italiani fossero i giudici più severi di se stessi.
Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*