Gualdo Tadino: Cgil, Cisl e Uil su crisi edilizia

cgil(umbriajournal.com) GUALDO TADINO – A seguito di una assemblea dei lavoratori edili delle due imprese più strutturate di Gualdo Tadino, che occupano circa 50 operai di cui oltre la metà oggi in cassa integrazione per mancanza di commesse, la Fillea CGIL la Filca CISL e la Feneal UIL, chiedono a tutto il panorama politico un grande senso di responsabilità, a seguito della grave crisi economica di uno dei territori più in difficoltà sul fronte dell’occupazione, come è sicuramente il territorio Gualdese, prima colpito dalla crisi dell’Antonio Merloni ed ora dell’edilizia.

Edilizia che, a seguito della ricostruzione del terremoto, aveva dato tanta occupazione, ed ora finita quella fase, proprio in concomitanza con l’inizio della crisi, produce un effetto domino su tutto l’indotto, lavoratori edili, termo idraulici, elettricisti, prefabbricazione di manufatti, produttori di infissi, rivenditori e produttori di materiali per l’edilizia e via dicendo. Un nuovo disagio occupazionale forte, che si consuma stavolta nel silenzio di mass-media e nell’ombra, perché interessa piccole imprese con pochi lavoratori. Ma, sommati, questi lavoratori sono tanti, forse più dei dipendenti dell’Antonio Merloni, con una piccola differenza, quasi senza ammortizzatori sociali e per effetto della legge Fornero oggi anche senza alcun incentivo per essere assunti.

In questo quadro economico gravissimo, chiediamo un forte senso di responsabilità a tutto il quadro politico Gualdese che nei prossimi giorni sarà chiamato a prendere una decisione in merito al nuovo centro commerciale detto “Il Granaio” un progetto che accomuna interessi sicuramente imprenditoriali, ma anche occupazionali, finanziato da privati, il quale recupera una zona lasciata per troppo tempo al degrado e verrà riconsegnata all’utilizzo di attività commerciali e direzionali che sicuramente gioveranno alla creazione di qualche nuovo posto di lavoro , e non dimentichiamoci dell’Auditorium di proprietà del comune a disposizione della collettività, struttura oggi mancante per il comune di Gualdo Tadino. per questo le sigle sindacali ed i lavoratori invitano a non perdere altro tempo prezioso e fare in modo che questi denari circa 10 milioni di euro vengano investiti in questo progetto ed in questo territorio.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*