Gruppo Grifo Agroalimentare alle celebrazioni per i 70 anni dell’Onu

Anche Gruppo Grifo Agroalimentare a celebrazioni 70 anni Onu

(umbriajournal.com) by Avi News – Ci sarà anche il Gruppo Grifo Agroalimentare, sabato 24 ottobre, alla cerimonia per il settantesimo anniversario dell’Onu, durante la presentazione dell’opera ‘Villaggio Terra’ del maestro Maurizio Cancelli. Su invito di Unctad, la Conferenza delle Nazioni unite sul commercio e lo sviluppo, l’artista, che vive nella località montana folignate di Cancelli, ha installato una creazione che celebra il rapporto tra le comunità montane e i territori in cui vivono e il sistema di valori che ne è alla base. A voler suggellare il legame tra questo ambiente e l’arte pittorica di Cancelli, che connota anche il rapporto tra il territorio e l’arte casearia del Gruppo Grifo, la cooperativa umbra ha voluto accompagnare la presenza dell’installazione a Ginevra con la realizzazione di un formaggio pecorino ad hoc, di cui consegnerà una forma a tutti i convenuti, il cui nome ‘Recchia Nera’ e l’etichetta sono stati ideati dallo stesso maestro Cancelli. Fornirà, inoltre, eccellenze della sua produzione agroalimentare durante il buffet organizzato per la cerimonia. “Vogliamo sottolineare – hanno dichiarato dal Gruppo Grifo Agroalimentare – peculiarità e tradizioni del territorio montano, la necessità di non abbandonarlo a sé stesso e di riscoprire la centralità della presenza dell’uomo e della sua opera per preservarlo. La riscoperta di pastorizia e tradizione contadina e del significato del duro lavoro in ambiente montano sono per noi importanti. In tutto questo, i prodotti del Gruppo Grifo Agroalimentare vogliono restituire a chi se ne nutre i valori e i sapori dei territori di produzione. Il risultato dell’arte casearia diventa espressione del lavoro dell’uomo e delle sue conoscenze, del suo legame alle tradizioni, alle antiche usanze di una popolazione contadina che nelle zone montane rischia di scomparire”.

L’installazione ‘Villaggio Terra’ è un parallelepipedo bianco di oltre 4 metri a cui si accede mediante due porte. Le pareti esterne sono tele su cui sono impressi disegni in carta carbone che ritraggono architetture in prospettiva e danno una visione umanistica di un ‘villaggio globale del futuro’. Un futuro in cui l’Unctad vuole preservare e valorizzare i prodotti delle comunità rurali perché esprimono saperi da tramandare. “Un’attività – concludono dalla cooperativa umbra – che il Gruppo Grifo Agroalimentare ha inteso sostenere testimoniando tale impegno con la produzione casearia 100%Umbria, segno della tradizione da preservare e tramandare alle generazioni future”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*