Fontenuovo, 130 anni di storia al servizio degli anziani e delle loro famiglie

DSC_4083Da una piccola casa di ricovero per senzatetto e pellegrini viandanti ad uno dei centri d’eccellenza regionali per l’accoglienza, l’assistenza e il recupero degli anziani e non solo. Oltre un secolo di vita per una delle istituzione cittadine tra le più importanti nel suo campo. Un contenitore di storia e di storie umane e familiari, un veicolo di valori, una comunità. La Fondazione Fontenuovo compie 130 anni e li celebra con un ampio programma di iniziative da giugno a dicembre 2015. Si è partiti domenica 21 marzo con la cerimonia di apertura delle celebrazioni del 130° anniversario. Una celebrazione per ricordare tutti coloro che hanno contribuito a scrivere questa piccola grande storia: i Vescovi, le Comunità Religiose delle Piccole Sorelle dei Poveri e delle Suore della Sacra Famiglia di Spoleto, i Cappellani, tra i quali Don Arturo Gabrijelcic; i diversi Presidenti a partire dal primo, il Dott. Giacomo Balducci, i diversi componenti del Comitato di Controllo e del Consiglio di Amministrazione, tutti i benefattori, i volontari, i dipendenti, tutti gli anziani e le loro famiglie. Alle 16 ha aperto le celebrazioni uno spettacolo di animazione con i ragazzi di Casa Emmaus e l’associazione Nasi Rossi Vip Perugia. A seguire, i saluti delle autorità presenti e una breve lettura a cura dell’attore e regista Nino Marziano tratta dal Diario delle Piccole Sorelle dei Poveri che hanno narrato la storia di Fontenuovo. Alle 17 la solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Eminenza Cardinale Gualtiero Bassetti animata dalla corale Associazione Pian di Massiano, diretta dal Maestro Maurizio Vignaroli. Seguirà un momento conviviale. Alla cerimonia hanno partecipato le massime autorità della Regione e del Comune di Perugia, nonché i rappresentanti delle più importanti istituzioni locali. All’iniziativa hanno partecipato anche gli anziani ospiti e i loro familiari, i dipendenti della Fondazione, i Volontari della Casa, le Associazioni APV, la Croce Rossa, S.M.O.M. Perugia, Cavalieri del Santo Sepolcro, C.V.S., L.A.A.V., Amata Umbria, Unitalsi e Amici di Fontenuovo. Come spiega Orfeo Ambrosi, presidente: “le iniziative per l’importante anniversario vogliono essere un’occasione per stare insieme, per riflettere, per attivare nuovi progetti, per incrementare i contatti con il volontariato, con le diverse realtà associazionistiche presenti sul territorio e per non interrompere il significativo legame con la città di Perugia, che nel corso degli anni è stato sempre vivo, tanto che Fontenuovo è iscritto all’Albo d’Oro della Città di Perugia”. Da una Casa nata 130 anni fa per accogliere persone sole e bisognose, Fontenuovo è oggi una realtà di assistenza alle persone anziane articolata e multiforme che rivolge i suoi servizi ai diversi bisogni che esse presentano. Con 106 dipendenti per rispondere alle necessità degli ospiti non autosufficienti della Residenza Protetta Fontenuovo e della Residenza Protetta Casa Maria Immacolata di Marsciano, rispettivamente 90 e 30, degli anziani autosufficienti delle Residenze Servite Fontenuovo e Ridolfi Galassi di Purello Fossato di Vico, ultima acquisizione in ordine di tempo, e del Centro Diurno Casa di Quartiere Sant’Anna. Il Nucleo di Riabilitazione con Giardino Sensoriale che insieme al primo Cafè Alzheimer dell’Umbria, gestito in collaborazione con l’associazione A.M.A.T.A. permette di fornire terapie non farmacologiche anche ai malati di Alzheimer del territorio. “La volontà per il futuro – conclude Amborsi – è quella di proseguire questo lungo viaggio come Opera Segno della Chiesa di Perugia andando sempre più incontro alle necessità e ai bisogni delle persone anziane e delle loro famiglie con esperienza professionalità e innovazione”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*