Festival dei due Mondi, Intesa Sanpaolo conferma il suo impegno per l’Umbria

Il gruppo bancario anche quest’anno ha riconfermato il proprio supporto al Festiva dei Due Mondi

Festival dei due Mondi, Intesa Sanpaolo conferma il suo impegno per l’Umbria

Festival dei due Mondi, Intesa Sanpaolo conferma il suo impegno per l’Umbria

PERUGIA – Per l’Umbria, terra dalle innumerevoli ricchezze naturali, paesaggistiche, produttive, culturali ed umane, che sta affrontando i traumi lasciati da un terremoto che l’ha colpita nel suo profondo, è questo un momento di grande importanza. Si inaugura a breve la 60° edizione del Festival dei Due Mondi, un evento artistico capace di catalizzare l’attenzione del mondo. Un appuntamento culturale ma anche un’occasione per valorizzare le risorse paesaggistiche e le eccellenze produttive dell’intero territorio regionale. “Un evento che deve dunque essere adeguatamente sostenuto affinché possa rappresentare ancora e sempre un volàno di crescita e di ulteriore sviluppo, spiega Luca Severini, Direttore regionale Toscana e Umbria di Intesa Sanpaolo.

Il gruppo bancario anche quest’anno ha riconfermato il proprio supporto al Festiva dei Due Mondi, in continuità al decennale impegno verso le vicende artistiche, organizzative e finanziarie di questo evento sempre così atteso. Una sponsorizzazione che consentirà alla Banca di offrire anche interessanti agevolazioni alla propria clientela. “Il sostegno al Festival di Spoleto si incastra perfettamente nella strategia della Banca di una costante valorizzazione del territorio in cui opera, ha aggiunto Severini. Intesa Sanpaolo intende offrire un contributo sempre attivo, partecipe e qualitativamente efficace alla vita e allo sviluppo sociale e culturale, oltre che economico-finanziario dell’Umbria”.

Forte di una presenza capillare fatta di 100 filiali distribuite su tutto il territorio regionale, Intesa Sanpaolo è una delle banche di riferimento per famiglie, privati, aziende e istituzioni. Una presenza attiva e tempestiva anche quando l’Umbria è stata devastata dagli eventi sismici, con la messa a punto di una serie di iniziative per le famiglie – con la cancellazione dei mutui prima casa di abitazioni completamente inagibili nei comuni colpiti dal sisma – o per le imprese, con un accordo stipulato con ACRI per finanziamenti a tassi molto vantaggiosi a copertura fino al 100% dei costi per investimenti o liquidità.

Interventi quindi che puntano al rilancio dell’economia, che peraltro trova favorevoli auspici nei dati elaborati dall’Ufficio Studi di Intesa Sanpaolo, dai quasi si evidenzia una ripresa delle esportazioni dei distretti umbri nel quarto trimestre 2016  rispetto al gap accumulato nel 2015: “L’export dei distretti industriali umbri vede nell’ultimo trimestre del 2016 il migliore dell’anno, nonostante gli intensi eventi sismici che hanno condizionato l’operatività delle realtà industriali locali Un segnale importante ed incoraggiante per l’economia dell’Umbria – conclude Luca Severini che il nostro Gruppo continuerà a supportare e a sostenere con impegno”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*