Federmobili-Confcommercio: “Intervenire prima che sia troppo tardi”

314017_735451_8df2532668_13153412_medium(UJ.com3.0) PERUGIA – “Anche oggi abbiamo dovuto apprendere la notizia del suicidio di un amico imprenditore. Avrebbe dovuto licenziare un centinaio di dipendenti, ma non ce l’ha fatta e ha preferito togliersi la vita, senza clamori, senza disturbare nessuno. Questi fatti accadono mentre assistiamo al balletto della politica. Occorre invece agire immediatamente con misure concrete a sostegno della crescita e dell’economia reale, per tentare di recuperare, almeno in parte, quella fiducia che famiglie e imprese hanno perduto”.

Marco Fantauzzi, presidente Federmobili della provincia di Perugia – Confcommercio, esprime il proprio cordoglio nei confronti della scomparsa di Fermo Santarossa, imprenditore veneto del settore mobili, e allo stesso tempo la preoccupazione di un settore che sta attraversando una crisi senza precedenti.
“I consumi sono lo specchio della crisi – aggiunge Fantauzzi – e mai come in questo momento ne avvertiamo il rallentamento, provocato dal calo di fiducia delle famiglie, ormai ai limiti storici.

L’ultima indagine di Confcommercio, ci ha dimostrato che più di undici milioni di famiglie pensano di non poter mantenere l’attuale tenore di vita e sette milioni non riescono a rispettare le scadenze di pagamento. Inoltre, il 53,7% ha problemi a far fronte a una spesa improvvisa e l’87% è molto preoccupato per il futuro. Incertezza, pessimismo e paura per il futuro, insomma, sembrano essere i sentimenti prevalenti tra le famiglie italiane. Quanto ai consumi, poi, ritornati ai livelli di metà anni ’90 e in rapida flessione da quattro anni, sono l’aspetto esteriore più evidente della crisi che attanaglia il Paese. E mentre i consumi sono in caduta libera, le imprese sono al collasso, alle prese con un credito latitante, una burocrazia asfissiante e una pressione fiscale a livello record. La situazione è difficilissima, ma non vogliamo perdere la speranza, come successo all’amico veneto. C’è l’assoluta necessità ed urgenza di un governo che affronti le emergenze di questo Paese”.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*