Fatturazione elettronica, cosa cambia?

Invoices keyboard and folderPERUGIA – A partire dal prossimo 6 giugno, Ministeri (tra cui quello della Pubblica Istruzione, e dunque le scuole), agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza non potranno più accettare fatture emesse o trasmesse in forma cartacea, e dal 6 giugno 2015 questo obbligo riguarderà tutte le altre pubbliche amministrazioni, compresi gli enti locali.
A partire dai tre mesi successivi a queste date, le pubbliche amministrazioni non potranno procedere al pagamento, neppure parziale, fino all’invio del documento in forma elettronica. Un cambiamento di grande impatto per tutte le imprese che con questi soggetti hanno rapporti.
Al tema “Fatturazione elettronica: cosa cambia dal 6 giugno?” è dedicato un workshop gratuito, in programma il 7 maggio, dalle 14.00 alle 16.30, a Perugia, nella sede Confcommercio di Via Settevalli 320.
L’iniziativa è promossa dal Gruppo Giovani Confcommercio della provincia di Perugia, in collaborazione con Assintel, nell’ambito del ciclo di incontri “Impresa Pratica”.

Gli workshop “Impresa pratica” fanno parte del programma complessivo di attività del Gruppo Giovani Confcommercio 2014, denominato “Vitamine per l’impresa”, di cui fa parte anche il Premio Giovani Innovativi, rivolto ad imprenditori del terziario nati dopo il 1972 che abbiano intrapreso progetti di innovazione, attraverso l’applicazione di nuove tecnologie, l’introduzione di nuovi processi produttivi, di nuovi prodotti, di nuovi strumenti di commercializzazione, di comunicazione e di marketing, di nuovi servizi.
Le domande per concorrere al premio si possono presentare fino al 30 maggio utilizzando l’apposito modulo reperibile nel sito www.confcommercio.pg.it.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*